Banca Popolare di Bari, accolta l’archiviazione nel processo per Tercas

di Gianni Puglisi Commenta

Il processo per l’acquisizione di Tercas, in cui era indagata la Banca Popolare di Bari ha emesso il primo verdetto. La magistratura, infatti, ha disposto l’archiviazione dell’ipotesi di associazione a delinquere per i vertici della popolare barese. Quindi, sia il presidente Jacobini che le più alte cariche della Banca Popolare di Bari non commisero alcun tipo di irregolarità nel percorso verso l’acquisizione della Tercas, la Cassa di Risparmio di Teramo.

Il comportamento e le azioni che ha portato ad acquisire la Tercas, soprattutto con i due aumenti di capitale avallati dai vertici della Popolare di Bari, quindi, sono stati corretti e privi di reati. Stando a quanto è stato riferito dalla Magistratura, tali condotte non presentano in alcun modo delle connessioni con il reato di associazione. Nessun elemento di quest’ultima fattispecie è infatti applicabile al caso concreto, nemmeno in astratto.

Il caso si era aperto nell’estate del 2017, quando un ex funzionario della Tercas denunciò la Banca Popolare di Bari per delle presunte manovre irregolari nell’acquisizione della Cassa di Risparmio di Teramo. Il riferimento era verso i due aumenti di capitale che i vertici dell’istituto pugliese approvarono nonostante una situazione finanziaria abbastanza delicata. Una mossa che, alla luce dell’attuale procedimento, però, non può essere più vista da nessuno come una truffa o come il frutto di un’associazione a delinquere.

Nemmeno lontanamente, secondo il Pm Rossi, gli elementi che caratterizzano il reato di associazione a delinquere possono essere riscontrati in tipicità della fattispecie che è stata portata in giudizio. Fu la stessa Banca Popolare di Bari, tra l’altro, a far partire il procedimento giudiziario per accertare la chiarezza delle sue condotte in merito all’acquisizione di Tercas. Una risposta decisa e sicura alle accuse, definite rancorose, dell’ex funzionario della Cassa di Risparmio di Teramo. Una vittoria importante per la Popolare di Bari, un gruppo che comprende la bellezza di quasi 400 filiali in tutta la penisola italiana.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>