Terna esclude aumento di capitale

di Stefania Russo Commenta

Nel corso del suo intervento nell'ambito della conference call a commento dei risultati di bilancio, l'amministratore...

Nel corso del suo intervento nell’ambito della conference call a commento dei risultati di bilancio, l’amministratore delegato di Terna, Flavio Cattaneo, ha categoricamente smentito l’ipotesi che si decida di procedere ad un’operazione di ricapitalizzazione, affermando che il gruppo non ha bisogno di alcun aumento di capitale in quanto vanta la presenza in cassa di una liquidità pari a 2,5 miliardi di euro, una somma che almeno per ora appare sufficiente ad evitare un’operazione di questo tipo.

TERNA COLLOCA OBBLIGAZIONI PER FINANZIARE GLI INVESTIMENTI

Al contrario, invece, non è stata esclusa la possibilità che si decida di ricorrere alla cessione di alcuni asset. Contrariamente a quanto accaduto nel corso dei primi due mesi dell’anno, che hanno fatto registrare un calo nei consumi di energia elettrica, le previsioni per i prossimi cinque anni vedono un netto aumento di tali consumi.

GIUDIZIO ANALISTI TITOLO TERNA

Nonostante questo, tuttavia, il numero uno di Terna, coerentemente con quanto illustrato nel piano industriale, ha parlato di una possibile dismissione di alcuni asset al fine di ricavare risorse da impiegare in investimenti per lo sviluppo e la crescita.

Secondo le prime stime, in particolare, dalla cessione di tali asset la società energetica potrebbe ricavare fino a circa 2 miliardi di euro. Cattaneo ha spiegato che qualora tali risorse dovessero rivelarsi utili per sostenere la crescita della società, sarebbe da stupidi di non procedere alla cessione, sempre che si presentino le condizioni per farlo.

A Piazza Affari il titolo Terna segna nel pomeriggio un rialzo di oltre un punto e mezzo percentuale a 2,968 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>