Investire nei diamanti

di Francesco Di Cataldo 5

L'affidabilità del mercato dei diamanti, come l'OPEC per il petrolio, è delegata alla DTC, Diamond Trade..

Così come per l’oro, la storia degli investimenti nei diamanti affonda le sue radici nella storia. Il diamante è un bene ricco di fascino e particolare. Allocarlo però non è un’operazione semplice. Investire in diamanti presuppone una buona, se non ottima, cultura finanziaria e significa scegliere il bene rifugio per antonomasia, alla pari o forse più dell’oro stesso.

Il tipo di investimento è a lungo termine, e la quota dedicata a titoli di questo tipo non dovrebbe eccedere il 10/15% dell’intero portafoglio azionario. Una curiosità: il diamante da investimento costituisce solo una piccolissima parte del totale di materia prima estratta dalle miniere. L’80% infatti viene usato a livello industriale, il 20% circa viene invece tagliato a gemma. Di questo, solo l’1-1,5% è promosso a diamante da investimento. Il taglio del diamante da investimento è quello classico, il rotondo brillante, il livello di purezza deve essere quello massimo definito. L’investimento minimo corrisponde a circa 3.700 euro, cioè una pietra da 0,50 carati.



L’affidabilità del mercato dei diamanti, come l’OPEC per il petrolio, è delegata alla DTC, Diamond Trade Company, che svolge il ruolo di moderatore nei periodi di maggiore instabilità geo-politica. I diamanti per la gran parte sono estratti in Namidia e Sudafrica.

L’investimento in diamanti è quindi sicuro e redditizio. Non conosce ribassi da almeno vent’anni e ogni anno crea plusvalenze di alcuni punti al di sopra del tasso di inflazione. Infine, l’investimento in diamanti permette di mantenere l’anonimato all’investitore.

Antonio Consoli

Commenti (5)

  1. Permettetemi sia come utente che come “esperto”….Passione familiare collezionista di gemme e Farmacista di professione nonchè Advisor per la Idclondon(non vi voglio vendere niente,ma alcune cose vano dette!!!)

    Non commettete l’errore vi prego di fare di tutta un erba un fascio.

    Il mercato dei diamanti segue tre strade:
    1:Gemmologica
    2:industriale
    3:Investimento con quotazioni di Borsa

    Se è il terzo quello che vi interessa allora dovete far attenzione che abbia:

    1:certificazione gemmologica riconosciuta a livello internazionale HRD o IGI

    2:Abbia purezza IF

    3:Taglio Brillante(eseguito a mano e non a laser e le certificazioni sopra lo garantiscono)

    4:Carati da 0,5 in su

    5:colore tra D ad H

    6:Proporzione simmetria e pulizia GOOD o VERY GOOD od EXCELLENT(E che siano tutte e tre della stessa qualità o tutte good o tutte Very good o tutte e tre excellent altrimenti è un pezzo per gioielleria)

    7:Che siano fatturati altrimenti non potete dopo ricollocarli(questo è fondamentale).

    Tutti questi punti vengono tenuti conto per fare le quotazioni di borsa(new york,londra ed Anversa)tutto il resto segue le indicazioni rapaport che per forza di cose non tiene conto dei punti di cui sopra.

    Poi Il discorso delle assicurazioni io non le riesco a capire poichè sono un costo inutile poichè basta garantire l’arrivo della pietra alla sua destinazione che nella maggior parte dei casi è la cassetta di sicurezza di una banca che già gode di ogni tutela immaginabile ed è una cosa che già pagate e paghiamo.

    Inoltre assicurare contro l’incendio…..ma veramente scendiamo dalle montagne;)….

    Semplicemente per la chiarezza

    Ad oggi le uniche aziende presenti in italia che si interessano di questo settore sono la IDB la Diamond private e La IDCLONDON.

    Sta a noi considerando i punti sopra rendersi conto quale di queste aziende offre le migliori condizioni sia per il prezzo offerto per l’investimento sia per la possibilità di ricollocamento delle pietre stesse nel futuro.

    Questo ultimo passaggio è vitale in tale tipo di investimento migliore e grande è il canale di ricollocamento ed in più breve tempo si ha il beneficio di avere il valore monetario indietro.

    La internazionalità dell’azienda che vi segue è l’ultimo requisito fondamentale nell’investimento in diamanti da investimento.

    Buonaserata da un investitore con un pò di esperienza.

  2. Diceva uno slogan pubblicitario ” un diamante è per sempre”
    nel senso che non riuscirete mai a venderlo. Lasciate perdere questo tipo di investimento è una fregatura.

  3. Per investire in diamanti.Occorre affidarsi alle società giuste . Io sono un gemmologo e a chi ha comprato diamanti da investimento ho fatto fare dei buoni rendimenti …la cosa fondamentale . ricordare che è un investimento a medio lungo termine ( da 1 anno in su) , e che occorre chiarire bene le clausole del disinvestimento con la società con cui si opera.

  4. SPIEGAZIONE SEMPLICEMENTE OTTIMA DA PARTE DI ALFREDO

  5. si possono apprezzare o meno i mercati, condividere o meno le scelte, ma se usi il temine farabutti, fregature ecc… devi avere il coraggio di fare i nomi e soprattutto di dire chi sei tu; altrimenti sembri il solito codardo populista sfigato, e quel che è peggio, la tua critica non potrà essere utile a nessuno.

Lascia un commento a Peppo Cancel Reply

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>