Binarie, Quali Sono I Rischi Del Trading Online

di isayblog4 Commenta

Le piattaforme di trading online hanno adottato la linea dura sul fronte del marketing. Quasi quotidianamente siamo bombardati da banner pubblicitari, email marketing, spot televisivi, sponsorizzazioni sportive, call centers e quant’altro per avvicinare il pubblico al trading online.

Le campagne di marketing aggressivo adottate negli ultimi anni hanno portato ottimi frutti per questo settore. Gli utenti che diventano “trader” sono in continuo aumento non solo nel nostro Paese ma a livello mondiale. Ma quali sono i rischi di queste nuove forme di investimento? Si tratta di scommesse o investimenti veri e propri?

Per dare risposta a queste domande è necessario prima di tutto capire cosa sono questi strumenti finanziari. Le opzioni binarie vengono definite in gergo “prodotti finanziari derivati”. Questo significa che le opzioni binarie non hanno un loro valore intrinseco ma il loro prezzo deriva da altri prodotti finanziari a cui sono collegati. Ad esempio, con le opzioni binarie si può investire in titoli quotati in Borsa senza doverli acquistare fisicamente. Attraverso l’opzione binaria si fa una previsione sul prezzo di quel titolo in un arco di tempo. Se la previsione risulta corretta, l’opzione binaria produce un profitto. In caso contrario si avrà una perdita.

Il concetto alla base delle opzioni binarie è assolutamente semplice. Il termine binario sta infatti a indicare che questi strumenti hanno solamente due alternative, o il guadagno o la perdita. Ed è proprio questa semplicità che suscita dubbi e scetticismo.

Gioco D’azzardo O investimento Vero E Proprio?

Investire in opzioni binarie viene spesso considerata una forma di gioco d’azzardo. Questa percezione è peraltro accentuata dal fatto che gli investimenti vengono gestiti totalmente online e che si possono investire anche somme piccolissime. Registrarsi e aprire un conto per il trading online è relativamente semplice. In pochi minuti si è pronti per cominciare ad investire i propri soldi e anche solo 5 Euro possono essere sufficienti per cominciare a fare trading. L’utente può vedere il risultato delle proprie scelte quasi immediatamente, in quanto la durata di un investimento può essere anche di solo qualche minuto. In che modo quindi le opzioni binarie si differenziano dal gioco d’azzardo?

Il trading online è indubbiamente una forma di investimento rischiosa. In qualsiasi piattaforma per il trading online viene infatti riportata una nota informativa sul rischio. In questa sezione l’utente viene informato che, data la volatilità del mercato sottostante, l’investimento in opzioni binarie è ad alto rischio, non adatto a tutti gli utenti ed è consigliato richiedere il parere di un consulente finanziario.

Con queste premesse è facile giungere alla conclusione che il trading online sia una forma di investimento assolutamente da evitare. Occorre però tenere conto di altri fattori per poter avere un quadro completo e operare una scelta consapevole.

Come menzionato in precedenza, le opzioni binarie sono collegate a prodotti finanziari reali come azioni, commodities, valute estere e quant’altro. Investire direttamente in questi prodotti attraverso strumenti più classici non comporta meno rischi delle opzioni binarie. Un investimento sbagliato in titoli quotati in Borsa, ad esempio, può portare alla perdita anche totale del proprio capitale. Quello che fa la differenza è quindi non lo strumento ma l’atteggiamento dell’investitore stesso. Per evitare problemi quando si decide di investire in opzioni binarie, occorre seguire alcune regole fondamentali.

Come Proteggersi Dalle Opzioni Binarie

Come succede per le forme più classiche di investimento, è importante innanzitutto affidarsi ad operatori accreditati e affidabili. Appoggiarsi a leader del settore che sono in possesso delle certificazioni rilasciate dalla Consob e che godono di un’ottima reputazione costruita nel corso degli anni è assolutamente la prima regola fondamentale per evitare spiacevoli sorprese.

Questo, comunque, non esime l’investitore dalla sua responsabilità di operare in maniera informata. Le maggiori piattaforme accreditate per il trading online, come ad esempio 24option qui in Italia, investono molto nella formazione dei loro utenti. Vengono messi a loro disposizione corsi e materiale informativo per studiare a fondo i meccanismi alla base delle opzioni binarie. Gli utenti hanno a disposizione anche grafici, statistiche, news e altri strumenti analitici per studiare gli andamenti del mercato e decidere come investire i propri risparmi.

È evidente che investire nella propria formazione è un passo imprescindibile se si vuole entrare nel mondo del trading online. In questo modo i propri investimenti, pur mantenendo la loro componente di rischio, avranno una logica e, come nel caso di molti traders, si avrà la possibilità di generare profitti anche importanti. Diversamente, se si decide di andare per tentativi, le possibilità di perdita sono notevoli ed è plausibile in questo caso parlare di gioco d’azzardo.

Altro fattore importante da considerare in merito alle opzioni binarie è la certezza del proprio investimento. Nel momento in cui si investe in un’opzione, l’utente sa esattamente quanto guadagnerà in caso di esito positivo e a quanto ammonterà la perdita in caso contrario. In questo senso si può parlare di certezza in quanto non si avranno sorprese in entrambi i casi.

Questo sistema mette in grado l’investitore di avere sempre sotto controllo la propria situazione economica e operare scelte assennate.

Viste in questa ottica le opzioni binarie possono essere considerate un’opportunità di investimento in più. Hanno il vantaggio di poter investire anche piccole somme di denaro e di avere una durata breve o brevissima. Occorre però avvicinarsi a questi strumenti con cognizione di causa.

È evidente che il trading online non è una forma di investimento adatta a tutti risparmiatori. Chi si avvicina alle opzioni binarie lo deve fare in maniera consapevole, deve avere dimestichezza con i mercati finanziari ed essere disposto a subire eventuali perdite. Con il giusto approccio questi strumenti non sono ne più ne meno rischiosi di investimenti più classici che rientrano nella categoria delle operazioni ad alta volatilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>