Cos’è il 5G e quali vantaggi per le aziende. Focus sui finanziamenti

di Redazione Commenta

Il 5G rappresenta un’innovazione in grado di offrire l’opportunità di raggiungere un obiettivo molto importante, ovvero quello relativo alla modifica della navigazione online, che verrà appunto resa differente rispetto agli standard attuali.

Cosa si intende per 5G

Il 5G è un tipo di connessione differente che permette di fatto di navigare a una velocità superiore rispetto a quella attuale. Nel concreto questo tipo di connessione permette di raggiungere la velocità pari a 20 Gpsd contro i 2 attuali, garantendo a oltre un milione di dispositivi di poter essere collegati alla rete in contemporanea.

Inoltre anche la velocità dei comandi tende a essere superiori, con un ritardo massimo di 5 millisecondi, quindi ogni genere di operazione potrà essere svolta con maggior rapidità.

Quali sono i settori e i vantaggi che si ottengono con il 5G

Per quanto riguarda il 5G e l’applicazione nei vari settori, occorre precisare come questo tipo di connessione permette effettivamente di avere una migliore operatività della rete.

Il 5G e l’Iot rappresentano dunque un miglioramento che consente a tutti gli effetti di poter avere un risultato maggiormente rapido specialmente nel momento in cui si decide di applicare questo nuovo metodo di connessione alla rete di internet.

Inoltre è importante sottolineare come la produttività potrà essere migliorata, dato che i diversi macchinari potranno essere connessi alla rete e quindi fare in modo che il risultato possa essere il migliore in assoluto.

Specialmente nel settore sanitario, dove alcuni apparecchi necessitano di essere collegati alla rete,il nuovo metodo di connessione riesce a garantire un successo fondamentale che non deve essere ignorato.

In aggiunta occorre valutare anche un aspetto molto importante aggiuntivo, ovvero la possibilità di poter effettivamente sfruttare delle nuove applicazioni che garantiscono, di conseguenza, l’occasione di evitare che anche nella vita quotidiana ci possano essere delle potenziali problematiche che non possono essere facilmente risolte.

Il piano per l’estensione della rete 5G in tutta Italia

Essendo la rete di internet molto importante, la copertura 5G in Italia rappresenta effettivamente un argomento importante e per questo è stato instaurato un piano nazionale per fare in modo che la nuova rete possa essere estesa a tutto il territorio nazionale.

In questo caso occorre parlare dei vari bandi che permettono effettivamente di avere una connessione online costante nel tempo e in grado di garantire il migliore risultato possibile.

In questo caso occorre prendere in considerazione il fatto che il primo piano sia quello di introduzione della rete nelle zone dove il rischio di fallimento economico tende a essere ben presente.

Con la nuova rete 5G sarà quindi possibile evitare che le imprese non riescano a evolversi. Anche per le isole è presente un piano in grado di portare tale rete in queste zone geografiche italiane mentre settori particolari come quello scolastico e sanitario saranno oggetto di ulteriori bandi in grado di migliorare effettivamente la connessione alla rete.

Per lo specifico i bandi sono:

– Il Piano Italia a 1 Giga per le zone economiche nere o grige italiane;

– Piano Scuole Connesse;

– Piano Sanità Connessa;

– Piano Isole Minori;

– Piano Italia 5 Giga.

Per partecipare al bando PNRR le varie imprese devono presentare il progetto di miglioramento della loro attività grazie alla rete 5G.

Il piano deve essere dettagliato proprio per garantire l’inserimento corretto nella graduatoria e accedere ai fondi messi a disposizione per avviare tali progetti.

Attualmente TIM è la compagnia telefonica nazionale che sta lavorando offrendo la possibilità di sfruttare questa nuova tipologia di connessione, con diversi pacchetti abbonamenti dedicati alle imprese e ai cittadini privati, portando la rete in città come Milano, Roma e non solo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>