Allergan Generics viene rilevata da Teva

di Redazione Commenta

Maxi-operazione tra le due società, a conferma che c'è fermento nel settore farmaceutico.

L’azienda israeliana Teva Pharmaceutical Industries ha rilevato Allergan Generics, la divisione di farmaci generici del produttore del Botox, per un valore pari a 40,5 miliardi di dollari in contante e azioni (rispettivamente 33,75 miliardi e 6,75 miliardi).

Vi è dunque molto fermento nel comparto. L’industria farmaceutica continua a essere un settore ricco di movimenti e transazioni importanti, come conferma la maxi-operazione delle ultime ore.

I dettagli della transazione sono stati riportati in una nota in cui si legge che, a seguito all’operazione approvata all’unanimità da entrambi i consigli di amministrazione, gli azionisti di Allergan controlleranno una quota del 10% in Teva.

La transazione è da integrare tra gli obiettivi strategici di Teva, nel comparo generico e specialistico, secondo quanto dichiarato dall’amministratore delegato Erez Vigodman.

Teva ritiene che l’acquisizione di Allergan Generics contribuirà per 2,7 miliardi di dollari all’ebita (margine operativo lordo) del 2016, escludendo le potenziali sinergie.

L’azienda israeliana prevede inoltre di generare risparmi fiscali e sinergie sui costi per 1,4 miliardi di dollari all’anno, un obiettivo raggiungibile entro il terzo anno dalla chiusura dell’operazione, attesa nel primo trimestre del 2016.

Separatamente, Teva ha fatto sapere che in seguito all’accordo con Allergan, la società israeliana ritirerà l’offerta per la rivale Mylan, che a sua volta ha l’obiettivo di acquisire Perrigo in un risiko sempre molto complesso. Con l’acquisizione, Teva punta ad aumentare le economie di scala nel settore dei farmaci generici e ridurre ulteriormente i costi, in modo da bilanciare margini sottili sulle medicine a basso prezzo.

Infatti, Teva è sotto pressione dal momento il suo prodotto di punta (il Copaxone, per il trattamento della sclerosi multipla) deve fare i conti con prezzi in ribasso negli Stati Uniti. Teva aveva una capitalizzazione di mercato da 60 miliardi di dollari (escluso l’effetto sul titolo della notizia sulla fusione) e registra vendite di farmaci generici per 9,1 miliardi, circa il 12% del mercato globale, stando ai dati di Evaluatepharma.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>