Banca Mps strappa accordo coi Sindacati

di Filadelfo Scamporrino Commenta

L’accordo permette di conseguenza di confermare tutte le iniziative che sono state già rese note al mercato comprendendo anche i target di riduzione dei costi.

Ai fini del rilancio di Banca Mps, Gruppo Monte dei Paschi di Siena, nella serata di ieri la società quotata in Borsa a Piazza Affari ha raggiunto un accordo con le Organizzazioni sindacali in merito a tutti i progetti che sono stati inseriti ed illustrati nel Piano Industriale.

A darne notizia in data odierna è stata proprio Banca Mps, Gruppo Monte dei Paschi di Siena, nel precisare come l’accordo permetta di conseguenza di confermare tutte le iniziative che sono state già rese note al mercato comprendendo anche i target di riduzione dei costi.



SETTORE BANCARIO IN RIALZO PER GARANZIE DELLO STATO SULLE BANCHE

Tra questi target c’è la riduzione dei costi del lavoro attraverso un piano che prevede per mille dipendenti l’attivazione del Fondo pensione a partire dalla data del prossimo 31 dicembre del 2012. I dipendenti interessati al piano, precisa Banca Mps, Gruppo Monte dei Paschi di Siena, con un comunicato ufficiale emesso in data odierna, sono quelli che nell’arco dei prossimi cinque anni raggiungeranno i requisiti per la pensione.

ECONOMIA ITALIANA TRA INFLAZIONE E PRESSIONE FISCALE

Il tutto fermo restando che, nel nuovo CIA, il contratto integrativo aziendale, sulla cui scrittura è arrivato l’accordo con le Organizzazioni sindacali, Banca Mps, Gruppo Monte dei Paschi di Siena, salvaguarderà quelli che sono gli elementi centrali, dalla sicurezza alla salute e passando per il welfare. Il Gruppo bancario, inoltre, ha ribadito la propria attenzione verso i giovani attraverso il riconoscimento, per i nuovi assunti, di integrazioni su base economica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>