Fed, nuova diminuzione del piano di acquisti Bond. Primo voto contrario alla Yellen

di Carlo Valuta Commenta

La Federal Reserve ha tenuto invariati i tassi di interesse e ha deciso per un altro “tapering” da 10 miliardi di dollari, ma ha cambiato, lievemente, il testo del comunicato inerente alle sue decisioni. Nel documento non c’è più il riferimento a un tasso di disoccupazione “elevato”. La Fed ha scritto che “le condizioni del mercato del lavoro sono migliorate, con il tasso di disoccupazione che continua a scendere”. Tasso che a giugno era sceso piu’ rapidamente delle attese al 6,1%.

L’economia del Portogallo in progresso, rendimento bond a 10 anni al 3,59%

Intanto è atteso il rapporto sull’occupazione del governo americano. Anche in merito all’inflazione prima la Fed scriveva che i prezzi al consumo viaggiavano sotto il target del 2% mentre questa volta ha detto che si sono mossi “in qualche modo piu’ vicino” all’obiettivo fissato dalla Fed stessa per assicurare la stabilita’ dei prezzi. Inflazione e tasso di disoccupazione sono sotto osservazione.

Forte vendita dei Bond Usa. Fed tenta di arginare la fuga

Il messaggio della Fed in materia di tassi di interessi non cambia. I tassi rimarranno fermi ai minimi storici (pari allo 0-0,25%) “per un periodo considerevole” anche dopo la fine della terza fase di quantitative easing, prevista in autunno. La diminuzione della misura con cui la banca centrale americana acquista Treasury e bond ipotecari porta il valore mensile di tali acquisti da $35 a $25 miliardi, di cui 15 di titoli di stato e 10 miliardi delle cosiddette mortgage backed securities. Per la Fed guidata da Janet Yellen, una politica monetaria “altamente accomodante resta appropriata”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>