Mediobanca dividendo in contanti

di Alessandro Bombardieri Commenta

Mediobanca potrebbe tornare ad un dividendo in contanti...

Mediobanca potrebbe tornare ad un dividendo in contanti, mentre l’anno scorso l’assegnazione fu di un’azione gratuita ogni 20 possedute e warrant.

Oggi si riunirà il Consiglio di Amministrazione della banca che esaminerà il bilancio chiuso il 30 giugno, e deciderà sul ritorno al dividendo in contanti.

Le primi indiscrezioni dicono che il consensus è tra 10 e 20 centesimi di euro, con un payout del 33% circa degli utili, attesi a 388 milioni di euro.

Tuttavia alcuni analisti, come per esempio quelli di Banca Akros non escludono una cedola sopra quella prevista dal consenso a 30 centesimi di euro, in aumento a 40 centesimi nell’esercizio successivo. In questo caso il rendimento del dividendo dovrebbe essere del 4,6% quest’anno e del 6,1% l’anno prossimo.

A sostenere il bilancio del gruppo Mediobanca dovrebbero essere i ricavi core e gli accantonamenti in calo anche se le perdite da trading, 19 milioni di euro nel quarto trimestre, e l’aumento dei costi in CheBanca! potrebbero penalizzare il titolo.

Gli analisti di Kbw prevedono un utile netto a 385 milioni di euro, un Core Tier 1 ratio dell’11% e un dividendo cash a 0,15 euro. Banca Akros invece prevede un utile netto a 397 milioni di euro.

I ricavi del gruppo dovrebbero superare i 2 miliardi di euro, mentre dovrebbero essere saliti del 12% a 818 milioni di euro i costi operativi, con un utile operativo lordo a 1.225 milioni di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>