Trimestrale Natixis luglio settembre 2010

di Redazione Commenta

Natixis ha presentato profitti netti in calo del 16% a quota 305 milioni di euro.

Natixis, banca d’affari del gruppo BPCE derivante dalla fusione dei gruppi Banque Populaire e Caisse d’Épargne, ha annunciato i conti del bilancio della trimestrale del periodo luglio settembre 2010.

La banca di investimento francese ha presentato profitti netti in calo del 16% a quota 305 milioni di euro, in calo dai 362 milioni dello stesso periodo dell’anno scorso.

Se si escludono alcune imposte straordinarie, il risultato netto sarebbe di 340 milioni di euro, un dato però comunque inferiore alle previsioni del consensus, a 365,5 milioni di euro.

In seguito alla pubblicazione dei conti della trimestrale, al Cac40 di Parigi, il titolo Natixis ha ceduto addirittura oltre il 7%.

Natixis ha visto scendere anche del 4% i ricavi netti, a quota 1,43 miliardi di euro, anche se il core business è aumentato a 1,34 miliardi, del 7%.

Tuttavia il gruppo propone una buona situazione patrimoniale, con il core Tier 1 al 10%, in miglioramento dell’8,1% precedente, questo soprattutto grazie alla riduzione degli asset non rischiosi.

Inoltre Natixis ha fatto sapere che non dovrà ricorrere quasi sicuramente a nessun aumento di capitale per soddisfare i requisiti imposti dalla nuove regole di Basilea 3.

Natixis dovrebbe farcela ad arrivare al 2013 con un Tier 1 ratio al di sopra del minimum richiesto, pari al 7%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>