Buyback 2012 Sabaf avviato

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Il buyback è stato avviato in forza ad una delibera dell’Assemblea datata 8 maggio del 2012 con acquisti che saranno effettuati sul mercato, ovverosia sul Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A..

Un buyback, ovverosia un piano di acquisto di azioni proprie, fino al 20% del capitale sociale che corrisponde ad un numero massimo di 2.306.690 azioni ordinarie. E’ questo il piano di buyback che ha deciso di avviare Sabaf S.p.A., società quotata in Borsa a Piazza Affari e leader nella produzione e nella commercializzazione di componenti per cucine.

In particolare, il buyback è stato avviato in forza ad una delibera dell’Assemblea datata 8 maggio del 2012 con acquisti che saranno effettuati sul mercato, ovverosia sul Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A..



TITOLI AZIONARI CONSIGLIATI DA EXANE BNP PARIBAS

In accordo con un comunicato ufficiale emesso dalla società quotata, il piano di buyback è stato avviato al fine di sostenere la liquidità di mercato del titolo e, tra l’altro, anche per utilizzare le azioni proprie riacquistate per eventuali operazioni di finanza straordinaria o per operazioni legate ad accordi strategici e/o progetti industriali di particolare rilevanza.

TITOLI AZIONARI ITALIANI CONSIGLIATI DA CITIGROUP

In concomitanza con l’avvio del piano di acquisto di azioni proprie, la Sabaf S.p.A. ha altresì reso noto al mercato di possedere attualmente numero 32.503 azioni proprie che corrispondono ad una quota del capitale sociale pari allo 0,282%. Il programma di buyback avrà una durata pari a 18 mesi e potrà essere realizzato in misura parziale rispetto agli obiettivi massimi sopra indicati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>