RCS MediaGroup prepara Piano Sviluppo 2013-2015

di Redazione Commenta

In data odierna, martedì 12 febbraio del 2013, la società ha reso noto d’aver avuto ieri un incontro con le organizzazioni sindacali per un primo confronto sul Piano.

Una riduzione dell’organico per circa 800 unità e la valorizzazione di tutti quegli asset giudicati non core. Questo è quanto, tra l’altro, prevede il Piano per lo Sviluppo dal 2013 al 2015 per il Gruppo quotato in Borsa a Piazza Affari RCS MediaGroup S.p.A..

In data odierna, martedì 12 febbraio del 2013, la società ha reso noto d’aver avuto ieri un incontro con le organizzazioni sindacali per un primo confronto sul Piano per lo Sviluppo 2013-2015 a livello di Gruppo che prevede esuberi in Spagna ed Italia per circa 800 unità, come sopra accennato, anche in ragione del fatto che la società intende cedere o chiudere alcune testate.



AZIONI SU CUI INVESTIRE IN CASO DI RECESSIONE

Inoltre, per quel che riguarda la cessione di asset non core, RCS MediaGroup S.p.A. ha precisato come nei progetti di valorizzazione rientrino anche quelli immobiliari. Il Piano per lo Sviluppo 2013-2015, la cui presentazione ed illustrazione è prevista in concomitanza con l’esame e l’approvazione del Bilancio al 31 dicembre del 2012, da parte del Consiglio di Amministrazione, servirà a livello societario per il ripristino della solidità finanziaria e della redditività tenendo conto che, specie dal versante degli investimenti pubblicitari, l’andamento di mercato risulta essere estremamente deteriorato.

TITOLI AZIONARI CONSIGLIATI DA EXANE BNP PARIBAS

Ricordiamo che il Consiglio di Amministrazione di RCS MediaGroup S.p.A. per l’approvazione del Bilancio 2012 si terrà, con data da stabilirsi, tra l’1 e l’11 marzo del 2013, mentre l’Assemblea degli Azionisti RCS MediaGroup S.p.A. si terrà tra l’8 ed il 24 aprile del 2013 con data anche in questo caso da stabilirsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>