La valutazione di Steelcord di Pirelli e minore di 250 milioni ed è congrua per Equita

di Redazione Commenta

Il titolo Pirelli continua i movimenti nel mercato finanziario. Dopo che qualche giorno fa c’era stata la notizia che Benetton aveva iniziato la vendita della sua quota, ora la società della Bicocca ha ricevuto delle offerte per l’acquisto di steelcord. Il business steelcord, che riguarda il cordino in metallo per la produzione degli pneumatici, sarebbe di interesse di Bekaert, una società leader nel settore. Sulla base di queste anticipazioni di MF il titolo a Piazza Affari sale dello 0,62% in controtendenza rispetto all’andamento della Borsa.

Ci sarebbe anche un seconda offerta per steelcord avanzata Hyosung, società coreana. L’interesse non sarebbe quindi più da riferire ai fondi One Equity Partners di JP Morgan e nemmeno a Unitas Capital come si era detto qualche giorno fa.

La richiesta di Pirelli di 250 milioni di euro sarebbe però considerata una valutazione eccessiva. L’asset varrebbe meno. Secondo gli analisti di equita la congruità della valutazione dipende molto dagli accordi di fornitura, visto che il è soprattutto captive.

La divisione realizza un fatturato di circa 300 milioni di euro. Gli impianti si trovano non solo in Italia, ma anche in Romania, in Turchia, in Brasile e in Cina. Il fatto che il business è soprattutto captive rappresenta un problema per la trattaiva. Inoltre, c’è il fatto che il business degli pneumatici per i camion potrebbe cambiare in futuro, visto che Pirelli è intenzionata a cercare una joint adventure in Asia. Per gli analisti di Intermonte, è possibile che l’accordo si possa fare, in quanto steelcord non è core per Pirelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>