Mercati, sarà una settimana difficile

di Carlo Valuta Commenta

Un calendario ricco di impegni e incognite.

Quella che inizierà domani sarà una settimana difficile per le Borse europee. Gli analisti si troveranno dinanzi un calendario intenso, ricco di impegni e incognite.

Ecco gli appuntamenti da segnare in agenda:

Lunedì 15 febbraio

In Giappone si pubblicano i dati del Pil annualizzato del quarto trimestre. La Bce pubblica i verbali dell’ultima riunione, mentre il presidente Mario Draghi riferisce al Parlamento di Bruxelles. Banca d’Italia pubblica i dati su fabbiosogno, debito e mercati finanziari, l’Inps quelli sulla cassa integrazione a gennaio 2016 e sulle richieste di indennità di disoccupazione a dicembre e per l’intero 2015. A livello di Eurozona si guarda alla bilancia commerciale.

Martedì 16 febbraio

L’Istat diffonde i dati sul commercio estero, di dicembre, e quelli dei prezzi all’import dei prodotti industriali. In Germania si guarda alla fiducia tracciata dall’indice Zew, mentre l’Inps diffonde i dati sull’Osservatorio del precariato relativi a dicembre 2015 e all’intero anno scorso. In Gran Bretagna attesi i prezzi.

Mercoledì 17 febbraio

Si riunisce il consiglio della Bce, che però non prende decisioni di politica monetaria. Negli Usa è prevista la diffusione dei dati sulla produzione industriale, relativi al mese di gennaio, e l’andamento dei mutui ipotecari. La Fed pubblica i verbali della riunione di fine gennaio. In Giappone si attendono gli ordini di macchinari, in Uk la disoccupazione.

Giovedì 18 febbraio

L’Istat diffonde i dati sulla produzione nelle costruzioni e quelli sui costi di costruzione di un fabbricato residenziale e del tronco stradale, di dicembre. Banca d’Italia pubblica i dati sulla bilancia di pagamenti. Draghi partecipa al Consiglio europeo. In Francia si pubblica l’inlazione, negli Usa le richieste di sussidi iniziali per la disoccupazione.

Venerdì 19 febbraio

Usa: diffusione dati inflazione e inflazione core, relativi al mese di gennaio. Uk: vendite al dettaglio. Eurozona: fiducia dei consumatori di febbraio (stima flash). Si tiene il secondo giorno di Consiglio europeo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>