Dividendo Lottomatica in contanti non prima del 2013

di Stefania Russo Commenta

Lottomatica cede stamani oltre un punto percentuale a quota 10,59 euro, una performance negativa ricondotta in larga parte alla valutazione negativa arrivata alcune ora fa dagli analisti...

A Piazza Affari il titolo Lottomatica cede stamani oltre un punto percentuale a quota 10,59 euro, una performance in rosso ricondotta in larga parte alla valutazione negativa arrivata alcune ora fa dagli analisti di Kepler, che hanno annunciato di aver tagliato il rating sulla quotazione portandolo da “hold” a “reduce” e il target price da 11 a 9,8 euro.

Il broker ha spiegato di aver deciso di declassare la raccomandazione e il prezzo obiettivo sulla quotazione Lottomatica per via dei risultati deludenti realizzati dalla società nel corso del 2010, chiuso con un risultato netto vicino al pareggio rispetto ad un utile di 68 milioni realizzato nel 2009.


Ad incidere negativamente, in particolare, sono state le svalutazioni e i costi di rinegoziazione del debito, che hanno pesato sul bilancio per circa 56 milioni di euro. Di qui la decisione del consiglio di amministrazione di non distribuire agli azionisti alcun dividendo in contanti, ma solo una remunerazione in azioni nella misura di due azioni ogni 100 possedute.

Secondo quanto previsto da Kepler, la generazione di cashflow rimarrà debole almeno fino al prossimo anno, per cui Lottomatica non distribuirà dividendi in contanti prima del 2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>