Italiaonline: non sono previsti dividendi

di Carlo Valuta Commenta

Attualmente, l'emittente non ha definito alcuna politica di distribuzione. Non è escluso che accadrà in futuro.

A seguito della recente Ipo, Italiaonline è attesa alla comunicazione dei dati più rilevanti (principalmente quelli numerici). Al momento, però, non ha fornito stime per l’esercizio in progress nè per i prossimi.

Nel contempo, il gruppo non ha rilasciato istruzioni per eventuali dividendi. Il documento di registrazione non contempla previsioni, stime relative agli utili dell’esercizio in corso o degli esercizi futuri.

Il prospetto informativo, invece, indica che non sono attive politiche di distribuzione e che non sono segnalate restrizioni per quella futura.

Sul fronte dei dividendi, il gruppo non ha un trascorso ricco di avvenimenti. Per quanto concerne l’approvazione dell’ultimo bilancio e la comunicazione dei risultati ottenuti negli ultimi tre esercizi, i vertici del gruppo hanno deliberato lo stacco di una cedola per un importo uguale a 10 milioni di euro. L’importo è stato appannaggio di Libero Acquisition, unico azionista per Italiaonline che lo ha ricevuto tra il 24 e il 26 giugno scorso.

Società e responsabili del collocamento hanno successivamente valutato il gruppo tra i 250 e i 300 milioni di euro. Si tratta di un valore che, premesso che le azioni in circolazione sono 50milioni, valorizza le azioni tra i 5 e i 6 euro. Ma il gruppo, in sede di offerta, eleverà il proprio capitale di altri 15 milioni di azioni e dunque sulla base del prezzo massimo indicato dai vertici della società, la capitalizzazione iniziale di Italiaonline (dando per scontata la sottoscrizione integrale delle nuove azioni) sarà di 390 milioni di euro.
Il valore delle azioni, grazie al benchmark fornito all’interno del documento di registrazione rilasciato dal gruppo, è totalmente in linea con quello dei titoli presenti nello stesso mercato di riferimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>