Nuove obbligazioni Lottomatica approvate dal CdA

di Lucia Guglielmi Commenta

Nel dettaglio, la nuova emissione è rappresentata da obbligazioni senior non convertibili e non assistite da garanzie che siano esterne al Gruppo Lottomatica.

Un prestito obbligazionario, un Eurobond, avente un controvalore massimo di 500 milioni di euro. Ad ad approvarlo è stato il Consiglio di Amministrazione della Lottomatica Group S.p.A. in accordo con un comunicato ufficiale emesso in data odierna, mercoledì 21 novembre del 2012, dalla società quotata in Borsa a Piazza Affari.

Nel dettaglio, la nuova emissione è rappresentata da obbligazioni senior non convertibili e non assistite da garanzie che siano esterne al Gruppo Lottomatica quotato in Borsa a Piazza Affari. In particolare il prestito obbligazionario, riservato comunque ai soli investitori istituzionali, ed in ogni caso al di fuori degli Stati Uniti, risulta essere garantito da GTECH Rhode Island LLC, GTECH Holdings Corp., GTECH Corp. e Invest Games S.A. che sono tutte società controllate da Lottomatica Group S.p.A..



INVESTIRE PUNTANDO AI DIVIDENDI, OCCHIO AI RISCHI

Per quel che riguarda la finalità di utilizzo dei proventi che saranno incassati con l’Eurobond fino ad un massimo di 500 milioni di euro, Lottomatica Group S.p.A. con un comunicato ufficiale ha fatto presente che le risorse saranno utilizzate per le attività generali dell’azienda, e per andare a rifinanziare una quota parte del proprio indebitamento attraverso una contestuale estensione della durata media e miglioramento della posizione di liquidità a livello di Gruppo.

INVESTIRE IN AZIONI

In base a quanto deliberato dal Consiglio di Amministrazione di Lottomatica Group S.p.A., l’Eurobond per massimi 500 milioni di euro dovrà essere emesso entro il 30 giugno del 2012, e si prevede che sarà negoziabile presso un mercato europeo, tra cui l’Euro MTF o presso la Borsa del Lussemburgo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>