Fondi Comuni di Investimento ancora in crescita

di Redazione Commenta

L'ottima progressione dei fondi fa ben sperare gli investitori.

Si fa nuovamente celere la corsa dei fondi comuni d’investimento. Durante lo scorso mese la raccolta netta ha sfiorato quota 22,7 miliardi di euro, con un ulteriore incremento in confronto ai 20 miliardi fatti registrare a febbraio che più che raddoppiavano il saldo di gennaio (+9,1 miliardi). In questa maniera, da inizio anno la raccolta netta totalizza così 51,8 miliardi.

Dalla mappa mensile diffusa da Assogestioni, il patrimonio ha nuovamente aggiornato il record a quota 1.717,9 miliardi dai 1.675 miliardi di febbraio. Le gestioni collettive mettono a segno una raccolta netta di 15,7 miliardi (dopo i 14,1 miliardi di febbraio), suddivisi tra i 15,5 miliardi dei fondi aperti (da 14,1) e i 181 milioni (da 3 milioni) dei fondi chiusi.

Tra i fondi aperti, spiccano i flessibili che chiudono il mese a +6,93 miliardi da +5,46 miliardi a febbraio. Resta l’interesse per gli azionari che segnano +2,28 miliardi dopo l’exploit di febbraio a 2,32 miliardi (da 446 milioni a gennaio). Gli obbligazionari salgono a +4,49 miliardi da 4,33 miliardi. Per i bilanciati il saldo netto è a 2,05 miliardi da 2,1. Ancora segno meno per gli hedge (-73 milioni dopo -81 milioni) e soprattutto per i monetari (-158 milioni da -40 milioni).

Si conferma nell’insieme il predominio dei fondi di diritto estero con una raccolta netta di 11,6 miliardi da 11,2 miliardi a febbraio, ma sono in progresso anche gli italiani a +3,9 miliardi da +2,9 miliardi. A marzo in crescita anche le gestioni di portafoglio a +7 miliardi dai 5,8 di febbraio, ripartiti tra 3,7 miliardi retail (da 3,28 miliardi) e 3,29 miliardi istituzionali (+ 2,58).

Così, come già succede per il comparto del risparmio gestito, anche quello dei Fondi Comuni di Investimento trascina i mercati e fa ben sperare gli investitori propensi ad interessarsi maggiormente a codesto asset.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>