Italia,investimenti esteri in crescita

di Francesco Di Cataldo Commenta

Al di là della concentrazione degli investimenti diretti esteri a Madrid e dintorni, l’Ocse osserva che come gli investimenti..

Crescono gli investimenti diretti esteri effettuati dall’Italia nei confronti del resto del mondo. Ma il dato, di per sé positivo se osservato nel suo ammontare complessivo, offre numerosi spunti di riflessione se scisso in dettaglio.

I flussi diretti provenenti dall’Italia all’estero sono infatti saliti nel 2007 a quota 90,8 miliardi di dollari, praticamente più del doppio rispetto ai 42,1 miliardi di dollari realizzati nel 2006.

Ma, come riportano puntualmente i dati dell’Ocse, l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico, il merito è da attribuire soprattutto all’operazione compiuta dall’Enel in Spagna nel settore delle utilities. L’acquisizione di Endesa da parte della compagnia energetica italiana ha infatti da sola fatto salire dell’80% gli investimenti diretti esteri compiuti dal nostro Paese. Come a dire che il così sensibile aumento dei flussi in uscita è dovuto alla sola operazione di shopping iberico.



Al di là della concentrazione degli investimenti diretti esteri a Madrid e dintorni, l’Ocse osserva che come gli investimenti stranieri in Italia siano invece aumentati del 2,4%. Cioè nulla, o quasi: nel 2007 l’Italia ricevette 40,2 miliardi di dollari; nel 2006 la cifra si fermò a 39,3 miliardi.

Roberto Rais

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>