MRGMargkets spiega in che cosa consiste lo scam nel mercato forex

di Carlo Valuta Commenta

Il mercato del forex ha avuto a livello globale una espansione molto più grande che in passato e oggi il settore interessa milioni di trader di diverso tipo e migliaia di operatori. Ma insieme alla diffusione delle attività di trading online, hanno avuto grande diffusione nel mondo anche le inerenti truffe online.

L’evento delle truffe online ai danni degli investitori che operano nel mercato del forex viene chiamato forex scam, e si è diffuso negli ultimi periodi principalmente negli Stati Uniti, dove non solo il forex ha un mercato molto più evoluto di quello europeo, ma c’è anche un numero maggiore di operatori che, pur di avere nuovi clienti, si fanno promesse del tutto prive di fondamenta.

>MRGMarkets

L’avvento delle truffe nel mercato del forex, cioè il forex scam, fa leva sulla sprovvedutezza e sull’ingenuità degli investitori, che a volte tendono ad alimentare speranze di guadagno sicuramente troppo alte. Il risultato di questo rendere banali le tecniche del forex, però, può causare agli investitori perdite notevoli.

MRGMarkets Italia, il massimo della tecnologia per operare in tranquillità sui mercati

In America è stato quantificato che la perdita media di un investitore con poche possibilità finanziarie che in una truffa è pari a circa 15 mila dollari.  Il caso più peculiare di truffa nel forex si ha quando a fronte di investimenti iniziali di poche migliaia di dollari sono promessi guadagni veloci ed alti. Per schivare gli eventi come lo scam è indispensabile quindi affidarsi ad operatori seri e affidabili, come MRGMarkets, il cui team di esperti lavora continuamente al fianco degli investitori per garantire risultati reali e guadagni effettivi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>