Barilla pronta ad un piano industriale decennale

di Redazione 1

Va contro ogni tendenza del periodo l'idea di di Barilla di preparare e di presentare un piano industriale a dieci anni, un lusso che l'azienda..

Va contro ogni tendenza del periodo l’idea di di Barilla di preparare e di presentare un piano industriale a dieci anni, un lusso che l’azienda emiliana può permettersi grazie alla sicurezza della continuità aziendale nel passaggio dell’azienda dai quattro fratelli, Guido, Luca, Paolo e Emanuela, ai loro figli.

L’obiettivo principale del piano decennale che la famiglia Barilla ha intenzione di definire prevede il superamento della dicotomia produttiva e commerciale costituita da pasta e prodotti da forno e che ha caratterizzato l’attività dell’azienda negli ultimi anni, trasformando così Barilla in un gruppo alimentare dotato di un portafoglio che include svariate tipologie di prodotti.


La volontà di Barilla di arricchire la sua gamma di prodotti e di superare il binomio pasta-bakery, rappresentato rispettivamente dai marchi Barilla e Mulino Bianco, si era già percepito quando il Gruppo ha lanciato sul mercato due nuovi prodotti, le vedure Barilla e i frullati di frutta Mulino Bianco.


Barilla, in particolare, ha intenzione di sviluppare la sua nuova gamma di prodotti tenendo ben presenti due parole d’ordine, dieta mediterranea da una parte e colazione all’italiana dall’altra.

Per realizzare un obiettivo di questo tipo, dunque, non si poteva non dare vita ad un piano di lungo periodo entro cui collocare le proprie idee e i vari step del processo di crescita.

Lo scopo di Barilla è quindi quello di far diventare il Gruppo una multinazionale a tutti gli effetti con un vasto portafoglio di prodotti, in ogni caso però il capitale è destinato a rimanere in famiglia visto che ancora una volta sono esclusi dal piano sia soci che Borsa.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>