Steve Jobs si dimette da Ceo Apple

di Alessandro Bombardieri Commenta

Jobs lascia spazio a Cook...

Steve Jobs, il co-fondatore di Apple, si è dimesso dalla carica di Ceo (amministratore delegato), lasciando l’incarico a Tim Cook.

Le dimissioni di Jobs, l’uomo che ha saputo portare l’azienda dall’orlo della bancarotta fino al successo planetario in pochi anni, hanno ovviamente avuto ripercussioni sul titolo Apple, che nel dopo borsa ha perso oltre il 7%.

Jobs rimarrà comunque presidente del consiglio di amministrazione e dipendente di Apple. L’ormai ex Ceo di Cupertino ha presentato le sue dimissioni mercoledì, raccomandando fortemente al suo posto Tim Cook. Il Consiglio di Amministrazione di Apple ha accolto favorevolmente la richiesta, affermando di avere piena fiducia in Cook.

Steve Jobs ha scritto che purtroppo è arrivato il giorno in cui non può più far fronte agli impegni da amministratore delegato. Ufficialmente non viene fatto però alcun riferimento alle condizioni di salute di Jobs, a cui nel 2004 è stata diagnosticata una rara forma di cancro al pancreas. Jobs era già in malattia dal mese di gennaio, inoltre due anni fa ha subito un trapianto di fegato.

[TRIMESTRALE APPLE APRILE GIUGNO 2011]

Cook è arrivato alla Apple poco dopo che Jobs ne era tornato in possesso, nel 1997 ed ha già sostituito Jobs durante i due lunghi periodi di malattia precedenti, svolgendo al meglio il suo lavoro.

Secondo le indiscrezioni comunque Jobs continuerà a lavorare per Apple non a caso infatti gli osservatori credono che la strategia dei prodotti Apple rimarrà immutata anche con Cook alla guida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>