Alitalia, trattativa in finale

di Carlo Valuta Commenta

La compagnia aerea tedesca Lufthansa tuona di nuovo in maniera molto forte contro il programma di acquisizione di Alitalia da parte di Ethiad rinforzando la tesi che si sarebbe di fronte ad una forma di aiuto di Stato. Come scrive Lufthansa in una nota ”Respingiamo le sovvenzioni a ripetizione e le nazionalizzazioni parziali delle compagnie aeree europee, indipendentemente dal fatto che provengano da stati comunitari e da sati o societa’ pubbliche al di fuori dell’Unione”. Lufthansa fa ”appello alla Commissione europea affinche’ eviti queste tattiche evasive” delle regole della concorrenza.

Enac: situazione difficile per Alitalia ma non si deve fermare
“Siamo nella fase più importante della trattativa, che parte questa settimana con lo scambio di informazioni per redigere insieme il nuovo piano industriale di Alitalia all’interno della logica Ethiad, per mettere in sicurezza l’azienda e guardare con serenità al futuro”. Questa la risposta di Gabriele Del Torchio, l’amministratore delegato di Alitalia, intervistato a “L’Economia Prima di Tutto” su Radio1 Rai, in merito al rush finale di trattativa con gli arabi di Ethiad.

Possibili 2.600 esuberi per Alitalia

Ieri Alitalia e Etihad Airways hanno annunciato l’inizio della fase finale di una due diligence al fine del possibile investimento di Etihad in Alitalia. Nel prossimo mese entrambe le compagnie e i loro advisor decideranno come espandere una strategia comune per arrivare agli obiettivi che i due vettori si sono prefissati.

La due diligence dovrà affrontare e risolvere tutti gli argomenti che possano compromettere la definizione di un appropriato piano industriale, la cui ultimata attuazione creerà una redditività sostenibile per Alitalia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>