Granarolo si espande in Cile

di Redazione Commenta

Due acquisizioni per l'azienda italiana.

Granarolo ha comunicato due nuove acquisizioni e il primo miliardo di fatturato. Le due acquisizioni riguardano Gennari spa, azienda emiliana che produce Parmigiano reggiano, grana padano e prosciutto di Parma che apporterà un fatturato aggiuntivo di quasi 42 milioni.

La seconda acquisizione riguarda la creazione di Granarolo Cile, prima piattaforma per approcciare il mercato sud americano che acquisirà il 90% della Bioleche Lacteos, storica coop cilena di 300 allevatori: un operazione che porterà in 4-5 anni, 27 milioni di euro di fatturato.

Gianpiero Calzolari, presidente Granarolo, ha dichiarato:

Oggi è un giorno importante l’inaugurazione della palazzina della direzione rappresenta per noi la conferma, se ce ne fosse bisogno, del radicamento di questo gruppo con questa città. Qui lavorano 500 persone però noi siamo anche un gruppo nazionale e da qualche tempo anche internazionale. Abbiamo posizione e presenze in altri paesi d’Europa e del mondo. Una è partita oggi ed è il Cile. Oltre alle acquisizioni, Granarolo ha anche festeggiato il traguardo simbolico di 1 miliardo di fatturato. «Ci eravamo dati l’impegno di crescere. Quando siamo partiti col piano proiettato allo sviluppo fatturavamo 750 milioni, oggi abbiamo superato il miliardo. Quindi anche simbolicamente è una tappa importante.

L’obiettivo del team Granarolo, per il momento, è quello di raggiungere entro il 2016 un fatturato di quasi 1,5 miliardi.

Il risultato dell’azienda Granarolo, premiato dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi (presenta alla celebrazione) che ora sfida l’azienda a raggiungere il secondo miliardo, è encomiabile e costituisce una speranza per l’intero sistema italiano. Le aziende che sono in salute continuano a strizzare l’occhio all’estero e lo fanno con grande professionalità e con obiettivi ben precisi.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>