Lukoil, 5% a Veb

di Alessandro Bombardieri Commenta

Il governo russo negli ultimi mesi ha acquisito molti assets e molte partecipazioni importanti in aziende di primo piano ...

Lukoil è la più grande compagnia petrolifera russa, e ieri una parte della sua quota è stata acquistata dalla Banca Centrale Russa (Veb), con conferma della compagnia stessa. Stando alle indiscrezioni che girano la Veb avrebbe acquisito una quota vicina al 5% del colosso del petrolio, il cui capitale supera i 73 miliardi di dollari.

Il governo russo negli ultimi mesi ha acquisito molti assets e molte partecipazioni importanti in aziende di primo piano in un momento in cui la crisi mondiale ha abbassato il valor di tali compagnie, ed in questo modo il governo russo sta riuscendo ad avere il controllo di molte importanti aziende nazionali.

Lukoil rimane una delle poche società non controllate dallo Stato in Russia, il 28% delle azioni del titolo petrolifero vengono scambiate regolarmente sui mercati finanziari; il 20% della compagnia appartiene alla società americana Conoco Phillips.

Anche il vicepresidente dei Lukoil, Leonid Fedun, ha dato il benvenuto a Veb nelle quote della società dichiarandola una delle più importanti istituzioni finanziarie del paese.
La Veb è molto attenta al mercato nazionale, infatti ha speso ben 156 miliardi di rubli per acquisire azioni di 15 compagnie nazionali, in modo da aiutare il mercato del paese.

Anche Norilsk Nickel che è la più grande società mineraria russa ha ufficializzato l’acquisto da parte della banca nazionale russa di ben il 3.7% delle proprie azioni. La Veb ha comprato azioni anche di Gazprom, Sberbank e Rosneft Vtb.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>