Comprare azioni Mediaset – luglio 2013

di Roberto Rais Commenta

Secondo quanto affermato da Berenberg, le azioni Mediaset potrebbero essere un buon “bottino” da accumulare in vista del prossimo futuro. Secondo l’analista (che ha confermato il rating buy), il target price della società può essere indicato in 3,6 euro, in attesa che il primo agosto si sappia di più sui conti societari, a margine della pubblicazione della trimestrale da parte della controllata Mediaset Espana, che gestisce il business iberico.

Come riportato dal quotidiano Milano Finanza, gli analisti hanno inoltre stimato ricavi pubblicitari in calo del 17,5 per cento per Mediaset, e del 14 per cento per quanto attiene i ricavi legati alle attività integrate della tv. Di contro, scenderà in maniera molto positiva la voce dei costi, con un taglio che procede oltre i piani: un’attività che potrebbe permettere al top management della società di controbilanciare la presumibile debolezza dei ricavi (qui il target price di Ubs su Mediaset).

Secondo Berenberg, inoltre, il target del taglio di costi potrà essere fissato in 450 milioni di euro entro la fine del 2014, ma potrebbe addirittura essere più profondo nelle ipotesi in cui i ricavi fossero più bassi di quanto previsto dalle attese.

In altri termini, Mediaset disporrebbe della elasticità necessaria per poter adeguatamente raggiungere i propri obiettivi di redditività. Di qui, la considerazione secondo cui il gruppo italiano offrirebbe un buon margine di rialzo, con uno scambio che sarà pari a 12,8 volte il free cash flow per il 2013, e 8,4 volte quello del prossimo anno. I multipli sono comunque inferiori a quelli previsti dalle emittenti spagnole che dovrebbero poter consolidare il potenziale per registrare buoni profitti, rispetto ai livelli attuali.

Il quotidiano conclude infine ricordando come Berenberg continui ad apprezzare il titolo societario Mediaset, indicando la gestione dei costi, gli utili più elevati del settore, la liquidità accumulata, la pay tv e la strategia complessiva come fattori determinanti per il futuro successo dell’azienda lombarda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>