Pirelli resta “sell” secondo Goldman Sachs

di ND82 Commenta

Ritornano le vendite sul titolo Pirelli & C, appesantito dai deludenti risultati trimestrali della concorrente Nokian e dalla view negativa espressa dalla banca d’affari newyorkese Goldman Sachs

logo-pirelli-edit-500x165Ritornano le vendite sul titolo Pirelli & C, appesantito dai deludenti risultati trimestrali della concorrente Nokian e dalla view negativa espressa dalla banca d’affari newyorkese Goldman Sachs. Negli ultimi giorni il titolo della Bicocca aveva evidenziato un buon andamento, tornando sopra la soglia degli 8 euro e mettendo a segno un rialzo superiore al 10% nella seconda parte del mese. Goldman Sachs ha confermato il giudizio “sell”, ovvero vendere le azioni, con un target price abbassato a 7,6 euro dalla precedente valutazione di 8,6 euro.

Il taglio del prezzo obiettivo è pari al 13%, anche se poco più di un mese fa Pirelli promosso da Société Générale con target a 9,9€. Goldman Sachs ha deciso di tagliare le stime sull’utile operativo per il triennio 2013-2015 per una media del 5-6%. La banca americana ha giustificato questa nuova valutazione sull’ebit per lo più con una crescita più bassa del previsto per i volumi di vendita e per un minore effetto mix atteso, in parte compensato dai costi meno onerosi per le materie prime.

Per quest’anno la banca di investimenti statunitense si aspetta un ebit del 9% più basso rispetto alle attuali stime di consensus, ovvero 743 milioni di euro contro 817 milioni di euro. Le stime di Goldman Sachs sono anche dell’8% più basse rispetto alla guidance di Pirelli, che si aspetta un ebit compreso nel range tra 810 e 850 milioni di euro.

Goldman Sachs stima un miglioramento nel ritmo di crescita in Europa dei volumi della sostituzione dei pneumatici, ma ritiene che le valutazioni correnti siano insostenibili rispetto al costo delle materie prime. Nel primo trimestre 2013 l’ebit è atteso a 173 milioni di euro. Goldman Sachs si aspetta che il gruppo di pneumatici abbasserà la guidance su ricavi ed ebit per l’anno in corso, anche se per Pirelli in crescita utile e dividendo 2012.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>