Previsioni indici azionari 2014, periodo complesso

di Carlo Valuta Commenta

Nell’anno che è appena iniziato, le previsioni sull’andamento dei mercati trovano molti punti oscuri che portano a valutare scenari molto complessi, viste le difficili condizioni economiche in cui verte l’intera aerea Euro e soprattutto le incertezze sull’economia Italiana. 

“Siamo di fronte ad un anno complesso: tassi reali a breve ancora negativi, tapering delle politiche monetarie espansive con minore immissione di liquidità nel sistema finanziario americano e ulteriore steepening della curva dei rendimenti, espansione dei multipli nelle valutazioni azionarie che incorpora, almeno in parte, la crescita degli utili attesi … Occorre tuttavia sottolineare che questo quadro va contestualizzato in uno scenario di crescita economica positiva supportata dal rientro dei rischi sistemici causati dalla crisi finanziaria” spiega Corrado Caironi di Ricercaefinanza.it.

>Analisi e previsioni asset allocation prossimi mesi
Molti investitori si chiedono se nel 2014 potremmo assistere ad una replica dell’anno in corso sotto la spinta inerziale della ricreata fiducia e il volano della Great Rotation (vendita di Bonds a favore di Equities). A conti fatti, nel rispetto delle condizioni finora analizzate, i ritorni attesi per il 2014 risultano meno interessanti di dodici mesi fa, mentre la volatilità dopo una lunga pausa potrebbe fare qualche breve apparizione. In questo caso la gestione attiva basata sulla ricerca di fonti di Alpha può dare importanti contributi di performance.

> Previsioni economia tedesca per il 2014

Più sorprese positive o rischi? L’Eurozona rimane ancora frammentata con una periferia che fatica a riprendere un passo sostenuto di crescita: le attese di un’area più vitale sono rivolte alla politica che si confronterà nelle prossime elezioni europee.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>