Twitter, i conti deludono gli investitori

di Redazione Commenta

Il titolo azionario quotato sul mercato Usa, ha subito un nuovo pesante ribasso, visto che all’apertura degli scambi a Wall Street ha lasciato sul campo  il 23%. A preoccupare gli investitori sono i conti del quarto trimestre che, nonostante siano migliori delle aspettative , hanno però deluso le attese degli operatori e che già avevano prodotto un ribasso dei titoli del gruppo fino al 14% sul mercato Usa.

Twitter pronto a nuove acquisizioni e alla quotazione in borsa

Twitter, di fatto, conclude il quarto trimestre con un utile netto pari a 10 milioni di dollari e con ricavi in crescita del 116% a 243 milioni di dollari con il balzo della pubblicità. Gli esiti oltrepassano le attese degli analisti che se ne aspettavano circa 218 milioni. Ma a destare dubbi e preoccupazione è il dato inerente al numero degli utenti, 241 milioni in media al mese, in crescita solo del 3,8% rispetto al trimestre precedente. Nei precedenti tre trimestri il numero degli utenti era aumentato, rispettivamente, del 10% del 7% e del 6%.

Twitter in vendita, nel mirino di Facebook e Google

Entrando nei particolari della trimestrale, gli introiti arrivati da pubblicità su dispositivi mobili sono stati pari al 75% del totale dei ricavi, vale a dire cinque punti percentuali in più rispetto al 70% del trimestre precedente. I ricavi internazionali si sono attestati a 66 milioni di dollari, o il 27% del totale. “Siamo l’unica piattaforma che è pubblica, in tempo reale e ampiamente distribuita, sono contento delle numerose iniziative a cui stiamo lavorando”, ha precisato l’amministratore delegato, Dick Costolo. Le previsioni di Twitter per il primo trimestre dell’anno è di un utile pari a 230-240 milioni di dollari, per l’intero anno di 1,15-1,20 miliardi di dollari.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>