Il Nikkey, tenta il rimbalzo

di Carlo Valuta Commenta

Terminano in positivo le contrattazioni per il Nikkei 225 che chiude  l’ultima giornata della settimana a 14462,41 punti, in salita  del 2,17% recuperando terreno dai minimi delle ultime tre giornate poco sopra area 14000. Gli investitori puntano su strumenti a basso rischio

 La permanenza al di sopra di quest’area, dove si colloca infatti il 61,8% di ritracciamento del rialzo partito lo scorso giugno, rappresenta infatti una delle condizioni necessarie per salvaguardare l’impostazione rialzista di fondo dice Fta On Line. Fintanto che tale riferimento rimarra’ intatto, infatti, il calo partito il 30 dicembre potra’ essere considerato propedeutico ad un nuovo tentativo di rimbalzo.

Le Banche Centrali dettano legge

Per rilanciare le prospettive di crescita sara’ comunque necessario il superamento di area 15000: oltre tale ostacolo diverrebbe probabile assistere ad un nuovo allungo in direzione di 15380 e successivamente di 16000. Se il “return move” a 15000 dovesse concludersi senza il superamento della trend line che sale dai minimi di giugno le prospettive volgerebbero in negativo verso 13613, per la ricopertura del gap rialzista del 3 settembre, preludendo poi all’affondo sui minimi di giugno, a 12415 punti. Rimbalza con decisione anche il Topix che si attesta a 1189,14 punti (+2,30%).

Sul versante macroeconomico L’Ufficio di Gabinetto giapponese ha comunicato questa mattina che la lettura preliminare dell’Indice Anticipatore di dicembre, che stima l’andamento dell’economia per i prossimi mesi, si e’ attestata a quota 112,1 dai precedenti 111 punti. Il “Coincident Index” che invece sintetizza lo stato attuale dell’economia e’ salito a 111,7 punti dai 110,7 di novembre. In Cina Markit Economics ha comunicato che nel mese di gennaio l’indice HSBC PMI dei servizi si e’ attestato a 50,7 punti, inferiore ai 50,9 punti rilevati il mese precedente indicando comunque solidità nella crescita del settore terziario cinese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>