Su quali banche investire nel 2015?

di Carlo Valuta Commenta

Morgan Stanley consiglia le italiane Unicredit e Intesa Sanpaolo.

Morgan Stanley offre dieci idee agli investitori per i titoli migliori del prossimo anno, inserendo nell’elenco anche due banche italiane: Intesa Sanpaolo e Unicredit.

I due colossi del settore bancario nel nostro Paese sono stati menzionati assieme a Bankia, Ing, Lloyds, London Stock exchange, Natixis e Ubs. L’inclusione nell’elenco dei privilegiati da Morgan Stanley è avvenuta in merito ad una serie di considerazioni  che vanno dall’introduzione delle misure non convenzionali della BCE, ai processi di ristrutturazione fino alla nuova regolamentazione del comparto.

Tra altri elementi che hanno provocato l’inserimento delle due italiane nella lista delle preferiti ci sono sono anche la politica dei dividendi e la riorganizzazione del business. Questo è il parere degli analisti di Morgan Stanley:

Nel corso del nuovo anno la BCE potrebbe costretta a intervenire in modo più marcato per contrastare la deflazione nell’area Euro. Se così fosse, le banche della periferia dell’Eurozona avrebbero un impatto positivo sul funding. Inoltre le misure non convenzionali della BCE potrebbero portare a una maggior iniezione di liquidità nel sistema, aumentando i ricavi in dollari. Se questa idea si verificasse, gli asset manager e le banche commerciali potrebbero fare meglio nel primo semestre. Alcune banche europee potrebbero proporre delle cedole interessanti in un contesto in cui potrebbero essere invece i dividendi delle banche inglesi a deludere. Criticità potrebbero arrivare dal margine di interesse netto che potrebbe essere danneggiato dai tassi bassi, dalla domanda debole e dalla disintermediazione.

Inoltre, Stando a Morgan Stanley il calo del prezzo del petrolio e la crisi in Ucraina potrebbero pesare sull’outlook delle banche europee particolarmente interessate ai mercati emergenti. Per questa ragione gli analisti consigliano non solo prudenza ma anche attenzione limitata a quelle sole opportunità che generano valore.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>