Apple, bene i conti trimestrali grazie alle vendite degli iPhone

di Carlo Valuta Commenta

Apple continua a sorprendere il mercato. A fine aprile il gruppo della Mela Morsicata ha svelato una trimestrale da record, la revisione al rialzo del dividendo e del piano di riacquisto di azioni, e l’annuncio di uno split azionario. Nel secondo trimestre dell’anno fi scale 2014, chiuso al 29 marzo, la società di Cupertino ha registrato un giro d’affari in crescita a 45,6 miliardi di dollari e un utile netto che è salito del 7% a 10,2 miliardi di dollari, ossia 11,62 dollari per azione.

Apple, accordi con Ferrari, Mercedes e Volvo sul CarPlay

Risultati migliori delle attese degli analisti che pronosticavano un utile per azione di 10,18 dollari e vendite per 43,53 miliardi. Boom di vendite degli iPhone: nei primi tre mesi del 2014 la società ha venduto 43,7 milioni di smartphone, ben oltre le previsioni del mercato che si attendeva vendite per 37,7 milioni spiega Rbs bank. Apple macina utili e decide di premiare i suoi azionisti. In concomitanza con l’uscita dei conti trimestrali il consiglio di amministrazione ha aumentato il piano di buyback, portandolo a 90 miliardi di dollari dai precedenti 60 miliardi. È stato inoltre approvato l’aumento di circa 8% del dividendo trimestrale a 3,29 dollari per azione ordinaria.

Lancio iPhone 6 forse in estate Forte di questi risultati Apple è pronta a inaugurare tra una settimana la nuova edizione del Woldwilde Developers Conference 2014, che ogni anno chiama a raccolta il popolo degli sviluppatori della Mela Morsicata. All’evento, che si terrà presso il Moscone West di San Francisco dal 2 al 6 giugno, non dovrebbe avvenire la presentazione uffi ciale dell’attesissimo iPhone 6. Secondo le indiscrezioni che circolano in Rete il lancio del nuovo melafonino potrebbe avvenire a sorpresa tra luglio e agosto. A Wall Street Apple si è portata sui massimi da inizio 2013 in area 614 dollari e riavvicinandosi così ai massimi storici toccati nel settembre 2012.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>