Armani, chiude il 2013 con ricavi per 2,186 miliardi di euro, in aumento del 4,5%

di Carlo Valuta Commenta

Giorgio Armani non ha “nessuna intenzione di mollare”. Una decisione aiutata dai risultati finanziari ottenuti dal gruppo da lui fondato e diretto che, stando a quanto comunicato, chiude il 2013 con ricavi per 2,186 miliardi di euro, in aumento del 4,5% (+8,3% a cambi costanti) rispetto ai 2,091 miliardi di euro del 2012.

Titolo Luxottica ancora in ribasso dopo il collocamento

Il fatturato indotto a valore retail, si legge in una nota, è stato pari a 7,754 miliardi di euro. Il canale retail è aumentato del 6,9% a cambi correnti (+14,6% a cambi costanti) mentre il canale wholesale ha registrato un +4,2% a cambi costanti.

Luxottica e Armani insieme per dieci anni

La crescita  del gruppo a livello geografico, è stata molto appagante in tutti i mercati, soprattutto in Europa dove si è avuta una buona performance particolarmente in Francia e UK. Il margine operativo (Ebit) è stato pari a 401 milioni di Euro, in crescita del 18,2% rispetto allo scorso anno, portando la rilevanza sui ricavi netti al 18,4%. Nel 2013 è stato portato avanti il programma di investimenti per sviluppare la rete distributiva, che ha toccato i 2.473 punti vendita a insegna propria nel mondo. La posizione finanziaria netta del Gruppo al 31 dicembre 2013 era pari a circa 700 milioni di euro.

Il Gruppo ha anche segnato in questi giorni l’acquisizione del restante 50% di A|X Armani Exchange.  Lo stilista che sta per festeggiare 40 di carriera: ha detto a ‘Il Sole 24 ore’ ” è un traguardo importante, che unisce il personale e il professionale. Ho ancora grande energia e i miei progetti per il futuro sono concentrati sulla creatività delle collezioni così come sulla strategia globale”.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>