Giudizio analisti su Piaggio dopo prima trimestrale 2012

di Gianni Puglisi Commenta

Piaggio è stata promossa da Banca Akros, che ha migliorato il target a 2,7 euro mentre il rating è rimasto invariato a “buy”

Nella seduta di ieri Piaggio, azienda italiana attiva nel settore motociclistico, ha diffuso i risultati relativi al primo trimestre dell’anno mostrando conti in tenuta nonostante la recessione in molti paesi europei e le aspettative di rallentamento globale. La società ha sempre più una strategia internazionale, concentrata soprattutto sui mercati emergenti in particolare quelli del Far East asiatico. Le vendite, però, sono trainate ancora una volta dal mercato strategico americano, dove Piaggio ha registrato una crescita vicina al 70% dei veicoli venduti rispetto all’aumento del 58% delle vendite in Asia.

L’azienda guidata da Roberto Colaninno piace molto agli analisti finanziari, che ritengono sia possibile un rafforzamento nei mercati asiatici (in particolare india, Indonesia e Vietnam) e una sensibile crescita dei margini di redditività nei mercati più maturi. Sul titolo è diventata più prudente soltanto Mediobanca, che ha abbassato il target price a 2,6 euro confermando la raccomandazione a “equalweight”.

RISULTATI PIAGGIO PRIMO TRIMESTRE 2012

Piaggio è stata promossa da Banca Akros, che ha migliorato il target a 2,7 euro mentre il rating è rimasto invariato a “buy” (comprare). Hanno confermato i loro giudizi precedenti anche Equita Sim e Bank of Americana: la sim milanese ritiene che il prezzo obiettivo per Piaggio sia 2,75 euro con raccomandazione a “buy”; la banca d’affari americana consiglia l’acquisto delle azioni con target a 2,4 euro.

PIAGGIO IN VIETNAM CON UN NUOVO IMPIANTO

Stamattina il titolo in borsa è acquistato a piene mani dagli investitori e segna un rialzo del 4% a 2,24 euro, mentre l’indice principale della borsa milanese FTSE/MIB è in calo dello 0,65%. Il titolo in borsa ha accelerato al rialzo e migliorato sensibilmente il proprio quadro tecnico sul finire di aprile. Ora ci sono tutte le condizioni per un ulteriore allungo almeno verso quota 2,7 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>