Trimestrale Ansaldo gennaio marzo 2011

di Alessandro Bombardieri Commenta

Per Ansaldo trimestrale in linea con le previsioni...

Ansaldo ha presentato i risultati di bilancio del primo trimestre 2011, chiuso con ricavi in aumento del 5% rispetto all’anno scorso, a quota 278 milioni di euro.

Il risultato ha superato le stime di Equita Sim, che aveva previsto ricavi a 270 milioni, e di Unicredit (270,3 milioni), invece è risultato in linea con quelle di Mediobanca (278,3 milioni).

L’Ebit è aumentato del 6% a quota 25,5 milioni di euro battendo le stime di Equita e Unicredit (25 milioni) e di Mediobanca (25,2 milioni).

L’utile netto di Ansaldo è cresciuto invece del 7,5% a 15,5 milioni di euro, in linea con le stime di Mediobanca (15,5 milioni), e leggermente sotto quelle di Equita e Unicredit (16 e 16,1 milioni).

La posizione finanziaria netta del gruppo al 31 marzo 2011 era pari a 295,4 milioni di euro contro i 318,2 milioni del 31 dicembre 2010. Il consenso aveva previsto 308,4 milioni.

Ansaldo ha fatto registrare nuovi ordini per 551 milioni di euro, in aumento dell’88,2% dai 293 milioni di euro al 31 marzo 2010. Il portafoglio ordini è cresciuto a 4.793,3 milioni di euro, in aumento del 24,9% rispetto a dodici mesi prima.

Equita stimava nuovi ordini a 520 milioni, Unicredit a 515 milioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>