Trimestrale Dow Chemical aprile giugno 2010

di Redazione Commenta

Dow Chemical, la più grande impresa chimica degli Stati Uniti, ha pubblicato i conti relativi al secondo trimestre del 2010.

Dow Chemical, la più grande impresa chimica degli Stati Uniti, ha pubblicato i conti relativi al secondo trimestre del 2010, chiuso con risultati inferiori alle previsioni degli analisti.

Dow Chemical ha chiuso il Q2 2010 con un utile netto pari a 566 milioni di dollari, equivalenti a 50 centesimi di dollaro per azione.

Se si escludono le voci straordinarie, l’utile per azione di Dow Chemical ha ammontato a 54 centesimi per azione, contro le previsioni degli analisti che in media avevano attesto 56 centesimi per azione.

Comunque il risultato è nettamente migliore rispetto allo stesso periodo del 2009, nel quale Dow Chemical aveva fatto registrare un passivo di 486 milioni di dollari.

Nel secondo trimestre del 2010 invece ha beneficiato della ripresa della domanda per i suoi prodotti e dei tagli ai costi effettuati durante il periodo di crisi.

Sono anche cresciuti i ricavi, a quota 13,62 miliardi di dollari, del 20%, in linea con le previsioni di 13,69 miliardi.

Dow Chemical ha visto crescere le proprie vendite in tutte le regioni, anche negli Stati Uniti. Sul proseguire dell’economia americana, il CEO Andrew Liveris ha dichiarato di rimanere molto cauto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>