Trimestrale Oracle marzo maggio 2010

di Gianni Puglisi 1

Nel corso del quarto trimestre fiscale, terminato lo scorso 31 maggio, Oracle ha registrato un aumento dei ricavi del 39% a 9,5 miliardi..

Nel corso del quarto trimestre fiscale, terminato lo scorso 31 maggio, Oracle ha registrato un aumento dei ricavi del 39% a 9,5 miliardi di dollari e un utile netto in crescita del 25% a 2,4 miliardi, ovvero 0,46 centesimi per azione, contro gli 1,89 miliardi di dollari, ovvero 38 centesimi per azione, dello stesso periodo dello scorso anno. Se si escludono le voci straordinarie l’utile per azione di Oracle ammonta a 0,60 dollari.

I risultati sono risultati essere sostanzialemente in linea con le previsioni degli analisti, che avevano previsto ricavi per 9,49 miliardi di dollari e un utile per azione pari a 0,54 dollari.


A spingere in alto i risultati del secondo produttore al mondo di software, nonchè primo produttore americano di database, sono stati senza dubbio i benefici derivanti dall’acquisizione di Sun Microsystems e l’aumento della domanda di applicazioni per il settore business. Ha contribuito in maniera positiva, inoltre, l’incremento del 14% delle vendite di nuove licenze, un incremento superiore ale previsioni della stessa Oracle che aveva ipotizzato un aumento massimo del 13%.

Il periodo nero, dunque, per Oracle sembra ormai definitivamente passato, la ripresa economica unita all’acquisizione di Sun Microsystem hanno consentito all’azienda americana di tornare a registrare una situazione di crescita dopo il preoccupante calo delle vendite registrato al 31 agosto 2009, quando Oracle comunicò di aver chiuso il trimestre con una contrazione delle vendite del 17% nel settore software.

Nel dopo borsa il titolo Oracle sale di circa il 4%.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>