Cdc +23% in borsa su possibile concordato in continuità

di Gianni Puglisi Commenta

La seduta di ieri è stata molto positiva per il titolo Cdc, azienda attiva nel settore dell’IT (information technology). Infatti, le azioni Cdc hanno chiuso con un balzo del 23,14% a 0,539 euro, evidenziando i volumi di scambio più elevati da febbraio 2012

La seduta di ieri è stata molto positiva per il titolo Cdc, azienda attiva nel settore dell’IT (information technology). Infatti, le azioni Cdc hanno chiuso con un balzo del 23,14% a 0,539 euro, evidenziando i volumi di scambio più elevati da febbraio 2012. Considerando l’elevata illiquidità del titolo, è molto probabile che il rally possa proseguire anche oggi. Alcuni trader stimano un approdo in area 0,7 euro o addirittura 0,8 euro nei prossimi giorni, in caso di aumento dell’appeal speculativo.

A mettere le ali alle azioni in borsa è la volontà della società di giungere il più presto possibile a presentare la domanda di ammissione alla procedura di concordato in continuità. Tuttavia, come reso noto dalla stessa Cdc, il Tribunale di Pisa ha rigettato l’istanza di proroga del termine ex articolo 161 della legge fallimentare e ha fissato per il prossimo 13 marzo l’udienza per l’audizione. Cdc, però, non demorde e ha dichiarato di voler proseguire comunque nelle trattative con le banche creditrici.

PIANO INDUSTRIALE 2012-2014 GRUPPO CDC

La società vorrebbe presentare la domanda di ammissione al concordato in continuità prima del giorno dell’udienza fissato dal Tribunale di Pisa. Se le trattative non dovessero andare a buon fine, Cdc potrebbe valutare la possibilità di presentare un piano di concordato liquidatorio. Ad ogni modo in borsa, a partire dalla giornata di ieri, potrebbe aver preso inizio una fase molto speculativa sul titolo.

CDC ESTENDE PIANO INDUSTRIALE AL 2015

Ieri sono stati scambiati più di 245mila pezzi, ben oltre la media. Il titolo è finito ben presto in asta di volatilità dopo aver mostrato un rialzo del 14%. Poi ha chiuso su livelli ancora più alti. Lo scorso 7 gennaio l’assemblea straordinaria degli azionisti di Cdc aveva deliberato di non procedere alla messa in liquidazione volontaria della società. L’investimento in azioni Cdc è decisamente sconsigliato, in quanto eccessivamente rischioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>