Enel Green Power tra le preferite dagli investitori istituzionali

di Redazione Commenta

Nel corso degli ultimi mesi i fondi di investimento hanno mostrato un crescente interesse verso Enel Green Power, contrariamente...

Nel corso degli ultimi mesi i fondi di investimento hanno mostrato un crescente interesse verso Enel Green Power, contrariamente a quanto accaduto al momento del collocamento in Borsa avvenuto un anno fa, quando gli stessi fondi avevano preferito non puntare sulle azioni della controllata di Enel nel settore delle energie rinnovabili alla luce del difficile periodo storico in cui è avvenuto lo sbarco in Borsa, durante il quale alcune aziende concorrenti di Enel Green Power avevano addirittura optato per il deleasting.

SOCGEN VALUTA POSITIVAMENTE ENEL GREEN POWER

La performance positiva registrata dal titolo nel corso del primo anno di quotazione, tuttavia, ha fatto cambiare idea a numerosi fondi di investimento, che al contrario ora vedono in Enel Green Power un titolo che presenta caratteristiche difensive ed anticicliche.

Le azioni Enel Green Power, inoltre, sono considerate interessanti anche perchè rappresentano un ottimo modo per investire una parte del capitale nel settore delle energie rinnovabili.

ENEL GREEN POWER MIGLIOR TITOLO NEL SETTORE DELLE ENERGIE RINNOVABILI

La quota detenuta dagli investitori istituzionali, in particolare, al momento della quotazione in Borsa era pari al 23%, mentre ora risulta pari al 31%, una crescita di ben otto punti percentuali realizzata in soli 12 mesi e che equivale ad un investimento pari a 670 milioni di euro.

Dal punto di vista geografico, il 25% dei fondi presenti nel capitale di Enel Green Power proviene dagli Stati Uniti, mentre un 35% è riferibile all’Europa e un 3% circa all’Asia. Gli investitori italiani detengono una fetta del 40%, circostanza che evidenzia come Enel Green Power sia considerata un’azienda leader nel settore delle energie rinnovabili a livello globale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>