Enel vendita centrale bulgara entro fine 2010

di Redazione Commenta

L'amministratore delegato di Enel, Carlo Conti, ha comunicato che il gruppo intendere vendere entro la fine dell'anno in corso la centrale..

L’amministratore delegato di Enel, Carlo Conti, ha comunicato che il gruppo intendere vendere entro la fine dell’anno in corso la centrale elettrica a carbone bulgara Maritza III, per la quale ha già ricevute due offerte.

La vendita della centrale bulgara ha come principale obiettivo la riduzione dell’indebitamento del gruppo, tuttavia l’amministratore delegato non ha fornito altri dettagli in quanto si tratta di un’operazione per la quale sono ancora in corso le trattative, fornire troppe informazioni potrebbe rivelarsi oltre che azzardato anche controproducente.


Sul fronte spagnolo, invece, la situazione rischia di subire gravi ritardi. Secondo alcune fonti di natura bancaria, infatti, la situazione di tensione che sta caratterizzando i mercati finanziari in quest’ultimo periodo rischia di far slittare il collocamento della prima tranche delle obbligazioni relative al rimborso da parte del governo spagnolo del deficit tariffario nei confronti di Endesa, controllata di Enel.

Per quanto riguarda l’Italia, invece, il presidente di Enel, Piero Gnudi, sostiene che il programma nucleare andrà avanti a prescindere da chi sarà a capo dell’esecutivo, soprattutto perché si tratta di una scelta fatta da tutti i Paesi, al massimo ci potrà essere uno slittamento ma in considerazione del fatto che si tratta di piani a lunga scadenza un anno in più o in meno non cambia molto.

A Piazza Affari il titolo Enel cede al momento lo 0,99% a 3,745 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>