Campari vola in borsa spinta dalla debolezza dell’euro

di Redazione Commenta

Il gruppo Campari nel primo trimestre del 2010 ha messo a segno una crescita organica delle vendite superiore alle attese di Ubs.

Campari sembra approfittare in borsa della debolezza dell’euro in questo recente periodo, infatti l’azione si è piazzata tra le migliori blue chip di Piazza Affari, con un rialzo nella giornata di martedì del 2,50% a quota 4,10 euro per azione.

Questo rialzo è anche però dovuto ad Ubs, che ha alzato il target price sul titolo a quota 4,20 euro dai 4 euro precedenti (con rating invariato a neutral), e a Bank of America-Merrill Lynch che ha confermato buy con target a 4,6 euro.

Il gruppo Campari nel primo trimestre del 2010 ha messo a segno una crescita organica delle vendite superiore alle attese di Ubs, segnando un rialzo del 14,5% contro le previsioni che parlavano di 7,4%.

Come scritto nella nota rilasciata da Ubs, sono state alzate le stime sulla crescita organica delle vendite da +4,3% a +5,8%, portando quindi ad un aumento del 3,8% per i rimanenti tre trimestri.

Ubs ha inoltre alzato anche le stime di Eps 2010 del 2,3% da 0,26 a 0,27 euro e 2011 da 0,29 a 0,31 euro.

Secondo il broker svizzero, a 14,1 volte il P/E, a premio del 2% rispetto al settore, l’azione Campari è valutata correttamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>