Eni trascina al ribasso Piazza Affari

di Alessandro Bombardieri Commenta

A Piazza Affari il Ftse Mib ha perso l'1,16%...

Settimana che si è chiusa con il segno meno in tutte le principali borse europee, dopo un venerdì molto contrastato a Piazza Affari il Ftse Mib ha perso l’1,16% e l’All Share l’1,39%. Le altre piazze del Vecchio Continente si sono difese un po’ meglio, ma comunque hanno chiuso in negativo: Parigi -0,26%, Londra -0,5% e Francoforte -0,53%.

Il dato sul Pil americano è stata la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso, ed insieme alle prese di beneficio dopo i giorni di rally della settimana scorsa, hanno fatto perdere pesantemente terreno alle borse mondiali.

In Italia poi si sono registrati crolli di singoli titoli che hanno trascinato con sé l’intera borsa, per esempio Eni che ha ceduto il 7,74% a 16,3 euro, calo netto in seguito alla diffusione dei conti che gli investitori non hanno preso molto bene. Gli analisti imputano la maggiore colpa alla scelta di distribuire dividendi ad un prezzo nettamente inferiore rispetto all’anno scorso, 0,50 centesimi per azione contro gli 0,65 del 2008.

Positiva invece Enel a +1,73% a 3,81 euro che ha chiuso la prima metà dell’anno in corso con un utile netto pari a 3,524 miliardi, in aumento del 28,7% rispetto allo stesso periodo del 2008.

Male invece le Assicurazioni Generali che perdono il’1,66% a 15,99 euro che nella prima metà dell’anno ha fatto registrare utili più che dimezzati rispetto allo stesso periodo del 2008.

I risultati trimestrali sorridono invece a Italcementi che ha messo a segno un rialzo del 2,40% a 9,17 euro e rimanendo nel settore, Buzzi Unicem +0,19% a quota 10,5. Nel settore lusso sugli scudi il titolo Bulgari +7,45% a 4,32 euro e anche Deutsche Bank ha promosso il titolo da hold a buy con aumento del target price a 4,7 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>