Mercati Usa al rialzo dopo le festività

di Gianni Puglisi Commenta

Riaprono le contrattazioni sui mercati statunitensi dopo la pausa festiva di fine anno che hanno visto la chiusura delle contrattazioni.

Di seguito l’analisi di Vincenzo Longo di IG: ” Proseguono in rialzo gli indici statunitensi con il Dow Jones IA che sale dello 0,67%. Positivi anche l’S&P500 e il Nasdaq 100. Continua a piovere denaro soprattutto sulla periferia dell’Eurozona con Madrid che strappa oggi la maglia rosa a Milano mettendo a segno un rialzo del 3%. Da inizio anno sia il Ftse Mib che l’Ibex sono in rialzo del 2,5%, segnale questo che gli operatori stanno puntando su un recupero più veloce della periferia dell’area euro verso la Germania (Dax -0,95% da inizio anno) dopo il gap che si è creato dall’estate del 2011. Fondamentale è stato il calo dei rendimenti sui titoli di Stato della periferia a seguito del ritorno sul mercato primario per l’Irlanda.

Spread Bund Btp a livelli del 2011

Sorprendenti sono stati anche i dati Usa sulla bilancia commerciale di novembre, che hanno registrato un forte restringimento del deficit commerciale, arrivato ai minimi da ottobre del 2009 (a 34,3 mld usd). Il rialzo dell’export favorito dal dollaro debole, e il calo dell’import, causa incremento della produzione di petrolio in Usa, sono le due cause principali di questo restringimento.

Piazza Affari, debole in attesa dei dati macroeconomici

Italia: banche riportano Ftse Mib a quota 19.500 punti. A Piazza Affari il FTSE Mib ha terminato le contrattazioni con un rialzo dell’1,4%, a quota 19.500 punti. L’indice è tornato ai massimi registrati tra ottobre e novembre a 19.500 punti, il cui superamento aprirebbe a un accelerazione verso quota 20.000. Volano le banche, grazie al rialzo dei prezzi dei Btp. Le performance del comparto finanziario vanno dal +1,6% di Ubi al 7,8% di Banca Popolare di Milano. Bene anche l’editoria, con Mediaset che segna un +5,6%, mentre Rcs ha terminato a +7,9%.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>