Rating da neutral a sell per Mediaset e Pagine Gialle

di Stefania Russo 2

Goldman Sachs prende di mira i titoli del comparto media e sceglie di penalizzare mediaset e Seat pagine Gialle portando da "neutral" a "sell" la raccomandazione..

Goldman Sachs prende di mira i titoli del comparto media e sceglie di penalizzare Mediaset e Seat Pagine Gialle portando da “neutral” a “sell” la raccomandazione sui titoli, stesso destino è toccato anche alla francese Lagardere.

Secondo gli analisti della banca americana la decisione pur essendo praticamente uguale per risultato è stata dettata da motivi diversi a seconda che si parli di Mediaset o di Pagine Gialle.


Per quanto riguarda l’emittente televisiva controllata da Berlusconi la decisione di tagliare il rating sul titolo deriva soprattutto dal fatto che i mondiali di calcio che si terranno quest’anno avranno un impatto negativo su Mediaset dal momento che è stata la Rai ad aggiudicarsi i diritti per trasmettere le partite. A confermarlo proprio gli analisti di Goldman Sachs attraverso una nota che induce inevitabilmente a presupporre che nel 2010 Mediaset è destinata a subire un calo di ascolti.


Per quanto riguarda Pagine Gialle, invece, le motivazione che gli analisti del broker americano hanno citato a sostegno della decisione di tagliare il rating sul titolo riguardano le pressioni strutturali che sussistono sulle operazioni di stampa, la crescita moderata delle attività online e le difficoltà derivanti dalla situazione debitoria in cui versa il gruppo.

La notizia, come ampiamente prevedibile, sta avendo conseguenze negative su entrambi i titoli che in borsa stanno perdendo terreno, in particolare a Piazza Affari il titolo Mediaset sta cedendo lo 0,96% a 5,675 euro mentre Seat perde il 2,01% a 0,1609 euro. Ancora più marcata la discesa delle azioni Lagardere che a Parigi perdono il 3,39% a 27,775 euro.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>