Usa, Yellen conferma rialzo tassi entro il 2015

di Carlo Valuta Commenta

Malgrado l’incertezza sulla situazione in Grecia, la Presidente è parsa abbastanza ottimista, ribadendo che un rialzo dei tassi di interesse è opportuno entro la fine del 2015, ben attenta a non dare ancora alcuna indicazione ai forex trader per quanto riguarda la tempistica.

In virtù delle dichiarazioni del presidente della Federal Reserve Janet Yellen, la domanda sul dollaro USA è tornata a livelli elevati.

Malgrado l’incertezza sulla situazione in Grecia, la Yellen è parsa abbastanza ottimista, ribadendo che un rialzo dei tassi di interesse è opportuno entro la fine del 2015, ben attenta a non dare ancora alcuna indicazione ai forex trader per quanto riguarda la tempistica.

Anche se la crescita dei posti di lavoro è ancora al di sotto dei livelli pre-crisi del 2008, il presidente della banca centrale degli Stati Uniti rivela dei «timidi accenni di rialzo del ritmo si crescita sugli stipendi
Ha anche detto che l’economia dell’Eurozona si sta riprendendo, il che suggerisce che – senza l’incertezza Grecia, i tassi di interesse sarebbero aumentati a settembre.
Il presidente Yellen è costretta invece ad attendere uno sviluppo definitivo sulla questione dato che, per molti versi, un rialzo dei tassi negli Stati Uniti dipende dalla soluzione delle trattative con la Grecia tanto quanto dai dati macro-economici statunitensi.

Anche il membro della Fed Rosengren conferma che i tassi di interesse aumenteranno nel 2015, ma non è un membro votante al FOMC quest’anno.

Il dollaro ha risposto ottimamente alle dichiarazioni grazie ai riferimenti della Yellen ai vantaggi della crescita sulla moneta e sui rendimenti.

Il serraggio della politica monetaria statunitense potrebbe essere rimandato fino a dicembre, ma di certo arriverà entro la fine dell’anno, il che rende il dollaro USA molto più attraente rispetto alle altre valute importanti nel forex trading.

Il tono del presidente Yellen fa pensare ad un certo ottimismo anche nel prossimo intervento in programma mercoledì prossimo, durante la testimonianza riguardo ilMonetary Policy Report semestrale alla Commissione dei servizi finanziari della Camera a Washington DC.

Tra questo appuntamento e i market mover sulle vendite al dettaglio negli Stati Uniti, le previsioni sulla politica monetaria avrà un ruolo importante nel forex la prossima settimana.

E’ comprensibile quindi essere rialzisti sul dollaro in attesa di un aumento dei tassi di interesse nel 2015.

Un tono più vago della Yellen in sede della testimonianza del prossimo mercoledì potrebbe portare ad un pullback sul cambio dollaro-yen USD/JPY, un’opportunità per acquistare dollari a quote più basse.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>