Cambio dollaro yen ai minimi dalla Seconda Guerra Mondiale

di Alessandro Bombardieri Commenta

Cambio dollaro yen a 75,943...

Il dollaro americano ha toccato nella giornata di ieri i nuovi minimi storici nei confronti dello yen giapponese dalla Seconda Guerra Mondiale ad oggi. Ieri pomeriggio il biglietto verde è sceso a 75,943 yen, mosso dal nervosismo dei mercati che risentono delle previsioni di crescita Usa non proprio confortanti.

Proprio ieri anche JP Morgan ha tagliato le stime di crescita degli Stati Uniti, seguendo a ruota quanto già fatto nei giorni precedenti da Morgan Stanley e Goldman Sachs.

La stessa Morgan Stanley ha rivisto al rialzo le stime sullo yen, che entro la fine dell’anno dovrebbe arrivare a toccare nuovi massimi storici contro il dollaro con il cambio dollaro/yen a quota 74.

Morgan Stanley ha aumentato le stime perchè prevede nuovi interventi delle autorità nipponiche, però proprio ieri le autorità valutarie giapponesi hanno affermato che non hanno intenzione di intervenire frequentemente sul mercato dei cambi, affermando che non si deve trattare lo yen come una moneta rifugio, come succede per il franco svizzero.

[CAMBIO EURO DOLLARO]

Takehiko Nakao, viceministro delle Finanze giapponese per gli affari internazionali, ha detto al Wall Street Journal che il recente apprezzamento dello yen non riflette i fondamenti dell’economia, sostenendo che c’è anche molta speculazione dietro questo rialzo. Nakao ha confermato che l’intenzione comunque è quella di non intervenire spesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>