Cos’è una bolla speculativa?

di Alessandro Bombardieri Commenta

Come nasce, cresce e scoppia una bolla speculativa.

 

Viene definita bolla speculativa una particolare fase dell’economia in cui un mercato è caratterizzato da un forte e ingiustificato aumento dei prezzidi un bene, dovuto ad una forte e rapida crescita della domanda.Solitamente si parla di azioni, obbligazioni e titoli derivati ma alcune storiche e importanti bolle speculative hanno riguardato beni materiali, come nel caso della prima bolla ossia la bolla dei tulipani, in Olanda nel XVII secolo.


Le fasi di una bolla speculativa sono tre: nascita, crescita e scoppio con conseguente ritorno ai prezzi normali.

Nascita – Una bolla nasce nel momento in cui si ha un eccesso di domanda su un certo bene, spinto soprattutto dall’euforia su quello che si crede sarà un prodotto con ottimi guadagni. In questo modo si scatena la corsa all’acquisto, con la speranza di vendere in futuro ad un prezzo maggiore.

NUOVA BOLLA DI INTERNET

Crescita – Questa corsa porta in realtà ad un aumento dei prezzi e spinge così all’acquisto anche soggetti poco inclini al rischio. In effetti le previsioni iniziali di crescita vengono confermate, ma non per i motivi iniziali. In questa fase si inseriscono nel mercato anche operatori medio-piccoli, segue dunque un periodo in cui gli investitori istituzionali cominciano ad alleggerire le posizioni vendendo agli investitori occasionali, creando il preludio allo scoppio.

Scoppio – L’acquisto continuo ad un certo punto si interrompe, per diversi motivi (a volte anche pretestuosi): ormai il prezzo è salito tanto da spingere pochi investitori a comprare; chi ha comprato all’inizio comincia a vendere; le previsioni possono subire flessioni. Segue quindi una fase contraria alla crescita della bolla, con i prezzi che ritornano ai valori originali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>