Cosa sono le obbligazioni convertibili?

di Alessandro Bombardieri Commenta

Ecco in cosa consistono le obbligazioni convertibili...

Le obbligazioni convertibili sono obbligazioni che possono essere rimborsate, su decisione del sottoscrittore, tramite titoli di altra specie e di uguale valore.

Nel caso per esempio di un’obbligazione convertibile in azioni il sottoscrittore può decidere di farsi rimborsare un prestito obbligazionario in azioni della società emittente o di altra società invece che in denaro.


L’azienda può decidere di emettere obbligazioni di questo genere soprattutto per trasmettere fiducia al mercato, lasciando intendere che ci si aspetta buoni risultati aziendali per il futuro ed un aumento del prezzo delle azioni. Al contrario un’emissione azionaria lascia intendere che il prezzo delle azioni è alto e destinato a calare.

OBBLIGAZIONI SUBORDINATE

La conversione obbligazionaria può essere effettuata in modalità diretta ed indiretta. Nel primo caso è prevista la conversione da parte dell`obbligazionista delle proprie obbligazioni ad un rapporto prefissato in azioni della società emittente. Nel secondo caso è prevista la conversione in azioni di una società diversa da quella emittente le obbligazioni.

Rispetto ai normali investimenti obbligazionari o azionari, le obbligazioni convertibili hanno diversi vantaggi: la priorità di rimborso rispetto alle azioni in caso di fallimento societario e la protezione dai ribassi delle azioni sottostanti al titolo. In particolare in caso di rialzo delle azioni si possono convertire le obbligazioni ad un prezzo maggiore rispetto a quello di acquisto. Dall’altro lato lo svantaggio si palesa in occasione di ribassi contemporanei dei mercati obbligazionario e azionario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>