Materie prime, i consigli per gli investimenti di Barclays

di Gianni Puglisi Commenta

Petrolio Brent, Rame, Oro, Argento e Platino nelle mire della banca.

Il valore delle materie prime continua a diminuire. Così, Barclays stila una lista delle cinque commodities sulle quali investire in questo particolare periodo storico.

Rame

Il prezzo del metallo rosso è sceso del 20% dai massimi di inizio maggio. Difficilmente potrà però recuperare nel breve termine, a fronte della debolezza della congiuntura cinese. Il prezzo è previsto in discesa a 6.250 dollari/tonnellate nel quarto trimestre (da 6.350 dollari nel terzo). Per l’intero anno la quotazione media è 6.123 dollari in aumento a 6.200 nel prossimo anno.

Petrolio Brent

Lo scenario negativo sul prezzo del greggio è stato incoraggiato dalla rottura del target iniziale nell’area 50,40-50,00 dolari. Dopo aver perso oltre il 50% rispetto a un anno fa, la quotazione è stimata 61 dollari al barile nel terzo trimestre e 66 nel quarto. Per l’intero 2015 il prezzo medio è 61 dollari, in aumento a 68 dollari nel 2017. Attualmente, invece, il Wti sta cedendo il 3,38% a 43,44 dollari, in forte calo a causa della manovra messa in atto dalla Banca centrale cinese, che ha reso le materie prime espresse in dollari più costose per quello che è il più grande consumatore di energia del mondo. Inoltre, va ricordato che il rallentamento dell’economia cinese è stato un fattore determinante, insieme all’aumento dell’offerta, per il forte calo del prezzo del petrolio lo scorso anno.

Oro

Gli esperti di Barclays sono da tempo negativi sull’oro. Le stime indicano una quotazione di 1.150 dollari nel quarto trimestre, in calo da 1.193 nel terzo. Per l’intero 2015 la previsione è 1.182 dollari l’oncia e nel 2016 sale a 1.215 dollari.

Argento

Gli analisti indicano una quotazione di 15,8 dollari l’oncia nel terzo trimestre 2015, per poi concludere a 16 dollari. Per l’intero 2015 la previsione è 16,2 dollari, in riduzione a 15,8 nel prossimo anno.

Platino

La stima è 1.250 dollari l’oncia nel terzo trimestre e 1.300 nel quarto. Per l’intero 2015 la previsione del prezzo medio è 1.240 dollari, in aumento a 1.325 dollari  nel 2016.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>