Telecom, via libera a Metroweb

di Carlo Valuta Commenta

La trattativa per incorporare la società non sarà facile.

A un anno di distanza dalla prima offerta, arriva il via libera da parte del consiglio di amministrazione di Telecom per avviare la trattativa di collaborazione con Metroweb che potrebbe portare in futuro anche all’acquisto della società.

Metroweb è l’azienda che gestisce la banda larga a Milano (di fatto la città più cablata d’Europa) e che ha avviato un piano di espansione nelle altre grandi città italiane. Inizialmente di proprietà di Fastweb, Ora Metroweb ha come socio di maggioranza il fondo infrastrtturale F2ì (con il 53,8% delle quote) e come socio di minoranza (sebbene di peso) il Fondo strategico della Cassa Depositi Prestiti con il resto del capitale.

La maggioranza dei soci/sponsor di F2i (Intesa, Unicredit e Fondazioni bancarie) sono favorevoli alla collaborazione tecnica. Più scettica la stessa Cdp, entrata con il Fondo Strategico con l’obiettivo di dare dare al paese una rete moderna a banda larga, recuperando così terreno rispetto al resto d’Europa, visto che le classifiche Uc ci danno in coda per numero di popolazione servita da collegamenti “internet veloce”.

Non sarà, in ogni caso, una trattativa facile. Per arrivare a incorporare Metroweb, l’ex monopolista dovrà superare lo scoglio di Fastweb: la società di tlc, ora sotto il controllo del gruppo elvetico Swisscom, possiede un 11% della società operativa e può esercitare una sorta di potere di veto su nuovo soci che entrassero nella società di controllo, secondo un patto che scade del 2017. Ma, a quanto è stato possibile ricostruire, Fastweb guardaerebbe con favore all’operazione Telecom. Rimane, allora, l’altro scoglio, che risponde al nome di Antitrust: l’Autorità garante della Concorrenza cosa dirà di fronte a una operazione in cui il primo operatore di rete tlc si compra il secondo?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>